CENTROSINISTRA E M5S, ''FEBBO DICEVA CHE VOLEVA SALVARLA, ECCO I RISULTATI; LA REPLICA DELL'ASSESSORE, ''AD AFFONDARE CENTRO FORMAZIONE SIETE STATI VOI!''

CONSIGLIO REGIONALE: APPROVATA LEGGE ESTINZIONE FONDAZIONE CIAPI, E’ SCONTRO

28 Gennaio 2020 13:50

L'AQUILA – E' stata approvata, nel conslgio regionale che si è volto a Pescara,  con i soli voti della maggioranza (15 consiglieri), e tra le vibranti proteste delle opposizioni di centrosinistra e Movimento 5 stelle, la norma che prevede l'estinzione della fondazione Ciapi, entro di formazione regionale in agonia da anni. 

Al momento del voto i consiglieri regionali di centro-sinistra e del M5S hanno abbandonato l'aula per non partecipare al voto sul provvedimento. 

La legge prevede la nomina di un commissario esterno entro 30 giorni dall’entrata in vigore del provvedimento. 

Il Commissario straordinario della Fondazione Ciapi redige il conto della gestione relativo al periodo successivo all’ultimo rendiconto e fino alla data di inizio della procedura di liquidazione determinando l’avanzo/disavanzo della gestione alla medesima data.

Il Commissario liquidatore è nominato dalla Giunta Regionale e viene scelto tra soggetti esterni all’Amministrazione regionale ed avente esperienza professionale adeguata, determinandone tempi, poteri e compenso a valere sulle spese della procedura di liquidazione della medesima Fondazione. 

Bordate da Sandro Mariani di Abruzzo in Comune, e Domenico Pettinari, Movimento 5 Stelle, Silvio Paolucci, Partito democratico e Giovanni Legnini, Legnini presidente, contro la maggioranza, in quanto non ci si farà carico dei 30 dipendenti, una parte dei quali presenti in aula, che non percepiscono da anni il compenso, e sulla difficoltà oggettiva di mettere in vendita lo stabile, operazione su cui si impernia la liquidazione. E per il fatto che l'assessore Mauro Febbo, oggi assente, aveva quando era all'oppossizione, dato battaglia a favore del salvataggio e rilancio del Ciapi. 

Non si è fatta attendere la replica di Febbo, di ritorno da Roma dove era impegnato al Ministero per lo Sviluppo Economico per salvaguardare il futuro di 1500 lavoratori abruzzesi della Lfoundry-





“Oggi è stata approvata la norma  – ha tuonato Febbo – che prevede l'estinzione della fondazione Ciapi, e non dell’Ente, che aveva in carico un solo dipendente ormai messo a riposo. Noto come alcuni esponenti del Partito Democratico cercano di fare opposizione urlando con lo scopo di attirare l’attenzione ma creano solo uno povero spettacolo indecoroso ben conoscendo le reali responsabilità della loro ex maggioranza”. 

Ricordando infine a Mariani e al Pd  che “ad avviare il declino del Ciapi è stata la precedente amministrazione Paolucci/D’Alfonso, che hanno revocato l’accreditamento nel marzo 2018, gli hanno negato la personalità giuridica e non hanno nominato l’amministratore o il legale rappresentante per ben 5 anni, quindi non approvando i relativi bilanci: grave mancanze che ne hanno segnato definitivamente il destino”. 

I LAVORI DEL CONSiGLIO 

Il Consiglio regionale ha svolto oggi i seguenti documenti politici: interrogazione del consigliere Paolucci recante “Alcuni affidamenti della Società TUA S.p.A”; interpellanza del consigliere Domenico Pettinari su “Esondazione del canale ‘Fosso Grande’ sito tra i Comuni di Pescara e Spoltore in seguito agli eventi atmosferici verificatisi in data 10 luglio 2019”; interpellanza del consigliere Barbara Stella su “Dati relativi al U.O. di cardiochirurgia del P.O. ‘SS. Annunziata’ di Chieti”; interpellanza del consigliere Domenico Taglieri su “Mancanza dei requisiti per DEA di primo livello per Ospedale ‘Renzetti’ di Lanciano”; interpellanza del consigliere Dino Pepe su “Casa di riposo ‘Carlo Campanini’ di Sant'Omero”. 

Approvate all'unanimità una serie di risoluzioni:  a firma dei consiglieri Pietro Quaresimale, Emiliano Di Matteo e Tony Di Gianvittorio, “Problematiche connesse al transito sul tratto abruzzese della A14 – Richiesta per il riconoscimento dello stato di emergenza”; a firma del consigliere Antonio Blasioli, “Messa in sicurezza della strada che porta all’Abbazia di San Liberatore a Maiella”; a firma del consigliere Pettinari, “Corretta interpretazione delle modalità di applicazione del contributo di bonifica ai sensi del Regio Decreto 13 febbraio 1933, n. 215 e successivo art. 860 c.c.”; a firma del consigliere Smargiassi, “Criticità tratto autostradale A14 Vasto Sud – Val Vibrata”; a firma del consigliere Taglieri, “Servizio di trasporto per pazienti oncologici ai sensi della legge regionale 9.2.2000, n. 6 e dal regolamento 9.11.2000, n. 2”.  

In coda approvata all'unanimità la mozione del consigliere Taglieri sui “Ritardi nella erogazione dei fondi relativi alla legge 22 giugno 2016, n. 112”.

Rinviata in Commissione consiliare la risoluzione a firma dei consiglieri Paolucci e Blasioli, sulla “Dichiarazione Stato di emergenza climatica”.

Come deciso dalla Conferenza dei capigruppo sono stati infine rinviati i punti riguardanti l’elezione dei componenti del Collegio regionale per le Garanzie Statutarie e del Garante per l’infanzia e l’adolescenza che saranno posti all'ordine del giorno della prossima seduta.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!