CONSIGLIO REGIONALE: OGGI SEDUTA STRAORDINARIA SU EMERGENZA IDRICA IN ABRUZZO

27 Aprile 2023 10:54

Regione - Consiglio Regionale

L’AQUILA – Il Consiglio regionale dell’Abruzzo si riunisce oggi alle ore 15.00, in seduta straordinaria per la presa d’atto dell’Assemblea sulla relazione conclusiva della Commissione d’inchiesta “Emergenza idrica in Abruzzo”.

Commenta alla vigilia la presidente della Commissione d’inchiesta sull’Emergenza Idrica Sara Marcozzi, ex M5s e ora nel gruppo misto “che presenta così i punti all’ordine del giorno dei lavori previsti all’Aquila. “La seduta della Giunta per il regolamento, fissata per le 14, sancirà l’avvio delle procedure per rendere l’Abruzzo la prima regione in Italia dotata di una Commissione permanente dedicata esclusivamente al Sistema Idrico, occupandosi di tutti gli ambiti relativi all’acqua: dalle Società di gestione ai Consorzi di bonifica, dalle concessioni idroelettriche alla siccità, fino ai Cambiamenti Climatici, altro grande tema legato a doppia mandata col consumo di acqua. È evidente che per affrontare queste e molte altre sfide sia necessario un presidio fisso che lavori sulla programmazione, smettendo di rincorrere le emergenze”.





“A seguire si terrà il Consiglio regionale straordinario con la presa d’atto delle risultanze della Commissione d’inchiesta sull’Emergenza Idrica, che ho avuto l’onore di presiedere. Si tratta del momento finale di un lavoro che ho iniziato ad aprile dello scorso anno, con il deposito della richiesta di istituzione della commissione, entrato nel merito delle questioni da settembre 2022 e che arriva a valle di decine di audizioni di esperti nazionali e internazionali, approfondimenti sulla gestione territoriale, strutturazione di possibili soluzioni. È un documento che rappresenta un prezioso punto di partenza, approvato dalla Commissione, che indica la strada da percorrere per efficientare il sistema. È un potenziale vantaggio competitivo che possiamo far fruttare solo con una Commissione permanente”.

“La nostra regione – conclude Marcozzi – è tanto ricca di acqua da poter dissetare un altro Abruzzo. Purtroppo decenni di incuria ci hanno lasciato in eredità inefficienze, reti colabrodo, governance farraginose, campanilismi e territori in competizione tra loro. È il momento di superare queste criticità, mettere ordine e razionalizzare l’intero comparto. In una sfida più grande di qualsiasi divisione, che farà la differenza tra avere o non avere acqua nel nostro futuro”.

Alle 15.30 si apre la seduta ordinaria del Consiglio e l’Assemblea esaminerà il progetto di legge “Integrazione alla legge regionale 1° ottobre 2013, n. 31 (Legge organica in materia di procedimento amministrativo, sviluppo dell’amministrazione digitale e semplificazione del sistema amministrativo regionale e locale e modifiche alle LL.RR. 2/2013 e 20/2013)” e si esprimerà sui provvedimenti amministrativi dedicati al rendiconto finanziario del Consiglio regionale per l’anno 2022 e al bilancio di previsione 2023/2025 con variazioni alle leggi regionali 6/2023, 7/2023, 8/2023.





Infine, l’ordine del giorno prevede la designazione dei componenti della Sezione regionale di Controllo della Corte dei Conti.

Queste le interrogazioni in programma: “Chiarimenti in merito al cantiere aperto per lavori nelle palazzine Ater del quartiere Villaggio Celdit di Chieti Scalo; “Attività di interruzione volontaria di gravidanza presso i consultori in Regione Abruzzo”; “Aggiornamenti sullo stato di attivazione del servizio di lungodegenza del Presidio Ospedaliero ‘Val Vibrata’ di Sant’Omero”; “Chiusura del Centro Servizi Culturali/Biblioteca Regionale di Corso Martiri Pennesi a Penne e dotazione di personale nei Servizi bibliotecari regionali”; “Regolamento Regionale Polizia Locale ai sensi dell’art. 26, comma 1, della L.R. 20 novembre 2013, n. 42. Attuazione lacunosa ed incompleta”; “Stato risoluzioni n. 50 e 51 del 24.2.2023 approvate nella seconda Commissione consiliare Territorio, Ambiente e Infrastrutture”; “Consiglio di amministrazione della Fi.R.A. S.p.A.. Violazione dell’art. 7, lett d) del D.lgs. 8.4.2013, n. 39, e raddoppio dei Costi dell’organo amministrativo”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: