CONSIGLIO REGIONALE: VIGILIA AGITATA, LEGA CONVOCA RIUNIONE POLITICA DURANTE COMMISSIONI

20 Ottobre 2020 07:04

L’AQUILA – Vigilia agitata della seduta del Consiglio regionale di oggi che si terrà alle 12 in modalità a distanza, come previsto nel Dpcm varato ieri sera dal Governo nazionale: la Lega, azionista di maggioranza della coalizione di centrodestra, con una nota del coordinatore regionale, il deputato aquilano Luigi D’Eramo, ha convocato per le 10, da remoto, “l’esecutivo regionale a cui prenderanno parte di diritto i parlamentari e, per l’occasione, aperto anche agli assessori ed ai consiglieri regionali”.

Automatico collegare l’annuncio del summit convocato due ore prima dell’assemblea regionale e in concomitanza con le riunioni congiunte della prima, terza, quarta e quinta commissione, alla crisi in atto nel centrodestra che governa la Regione dal febbraio dello scorso anno, in particolare all’ultima lite in ordine di tempo, questa volta tra la Lega e FI: secondo fonti regionali si tratta di un chiaro messaggio al presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, di Fratelli d’Italia, a dare seguito alla richiesta dei salviniani che all’unanimità in un esecutivo delle scorse settimane hanno firmato una nazione con la quale hanno chiesto la testa dell’assessore regionale al Turismo di Forza Italia Mauro Febbo, reo di aver spaccato il Centrodestra e di aver appoggiato al primo turno alle recenti elezioni di Chieti, dove era candidato il leghista Fabrizio Di Stefano, una lista civica trasversale guidata da Bruno Di Iorio, facendo perdere la coalizione.

Pronta la lettura del capogruppo del Pd, Silvio Paolucci: “La Lega convoca una riunione politica alla stessa ora della seduta delle Commissioni. La Regione è ostaggio delle divisioni del centrodestra. Il braccio di ferro fra partiti nella maggioranza di centrodestra si fa ogni giorno più paradossale, tanto che domani la Lega convoca una riunione politica alla stessa ora della sedute congiunte delle commissioni per la sessione europea, a spregio degli appuntamenti istituzionali e della necessità di lavorare per la comunità”.

Non si fa attendere la replica della Lega: “La Lega Abruzzo convoca la propria classe dirigente per discutere di 10 leggi per il rilancio dell’Abruzzo. Per noi una priorità, ma lo fa senza aver chiesto il permesso a Silvio Paolucci. Un errore su cui discuteremo domani alle 10… Fuori sacco! – si legge in una nota.




“La verità è che ho colto nel segno,  e non si sono neanche accorti che dovevano presiedere le commissioni … Tipica coda di paglia” – controreplica Paolucci.

Le commissioni congiunte, nella sessione europea sono chiamate ad esaminare provvedimenti legati alla direttiva comunitaria.

Non è all’ordine del giorno il provvedimento di copertura finanziaria per i ritiri del Napoli calcio a Castel di Sangro (L’Aquila) dal 2020, già effettuato, al 2026, per il quale la Giunta dopo la scadenza dei termini, ha approvato una nuova norma.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore: