• Abruzzoweb sponsor

AGGRESSIONE CARCERE SULMONA: TRASFERITO DETENUTO

Pubblicazione: 26 giugno 2020 alle ore 13:16

SULMONA - Aveva seminato il terrore nel carcere di Sulmona aggredendo, ferendoli, i poliziotti penitenziari e devastando il pronto soccorso dell'ospedale peligno.

Ora il detenuto è stato trasferito, seppur con non poche difficoltà, da personale specializzato nel campo dei trasferimenti dei detenuti, in un altro istituto specializzato nel contenimento di detenuti psicotici.

A darne notizia è Mauro Nardella segretario UIL PA e componente del cartello sindacale unitario Penitenziario.

Lo avevano chiesto a gran voce proprio gli attori del cartello Nardella, Oreste Leombruni,  Francesco Tedeschi e Giuseppe Mazzagatta con la denuncia mediatica dagli stessi fatta dopo che un poliziotto ha rischiato di essere, dallo stesso detenuto, strangolato.

"I complimenti vanno ai componenti della scorta che hanno tradotto il detenuto e al responsabile del nucleo traduzioni e piantonamento cittadino per l'ottima impostazione data all'operazione. Essa, infatti, vista la condizione personale del detenuto che  presentava non poche imprevedibili e pericolose insidie non poteva prescindere dall'ottima impostazione data all'operazione proprio dagli addetti al trasferimento", commenta Nardella.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui