• Abruzzoweb sponsor

ATRI: ONLINE VIVIATRI.IT, PORTALE PER VIVERE IN SICUREZZA EVENTI IN CITTA'

Pubblicazione: 11 luglio 2020 alle ore 11:52

ATRI - È online da oggi, 11 luglio 2020, il portale www.viviatri.it, uno strumento importante per la promozione degli eventi in programma nella città di Atri e per garantire la massima sicurezza della loro fruizione.

Sul portale, infatti, quanti volessero partecipare alle manifestazioni, alle mostre e alle iniziative organizzate nella città ducale potranno prenotarsi da remoto inserendo in un apposito form i propri dati.

Al termine si riceverà via mail un ticket da esibire all’ingresso.

Questo consentirà di tracciare le presenze, mantenendo ovviamente la privacy, di garantire il contingentamento e il distanziamento interpersonale.

La maggior parte delle iniziative sono in programma in Piazza Duchi d’Acquaviva, la più grande della città, dove ci saranno 500 posti a sedere e verranno garantite tutte le misure di sicurezza.

Sul portale sarà possibile anche prenotarsi per visitare i principali siti di interesse della città, visitabili in tre fasce orarie (mattina, pomeriggio e sera, per un totale di 14 turni da mezz’ora): Teatro Comunale, Museo Archeologico, Museo degli Strumenti Musicali, Museo Etnografico, Palazzo Cardinale Cicada e Cisterne romane di Palazzo Acquaviva.

È possibile anche recarsi in loco e farsi registrare sul portale dal personale addetto che individuerà il primo turno libero. Il sito web renderà possibile la prenotazione anche per partecipare alle mostre allestite in città.

Al momento quelle di Stills of Peace: Kensho di Paolo Dell’Elce nel Palazzo Cardinal Cicada; Gei Sha di Yoko Yamamoto e Stampe Giapponesi Contemporanee 1946-1993 nel Museo Archeologico; Lights /Spaces di Carlo Bernardini e Kaori Miyayama negli spazi delle Cisterne Romane di Palazzo Acquaviva.

Tra gli eventi che saranno prenotabili dal portale: MaCo (inaugurazione di Stills of Peace); la rassegna cinematografica Cine Japan (sempre nell’ambito di Still of Peace); l’XXI edizione del Festival internazionale Duchi d’Acquaviva; l’Atri Blues Festival, l’Atri Music Camp, Atri a Tavola, Antiche tradizioni atriane, Atri da Vivere-Atrincontra in collaborazione con il FLA e Verba Volant Vagiti Ultimi.

Il programma dettagliato di alcuni eventi è ancora in via di definizione. Al portale sono collegate una pagina Facebook e una su Instagram nelle quali dai prossimi giorni verranno promossi e sponsorizzati i principali appuntamenti in programma in città con il link diretto per prenotarsi.

Il brand, ideato da Alessio D'Arielli, per il progetto sintetizza al suo interno i tre elementi fondamentali dell’offerta turistica atriana: la storia, con riferimento alle antiche monete; l’arte, con un richiamo al Duomo, e la natura con un chiaro accenno ai calanchi. I colori usati richiamano quelli istituzionali del Comune di Atri, in particolare il rosso.

La piattaforma nel dettaglio offre la possibilità di consultare tutto il catalogo turistico; prenotare gratuitamente un posto (o più posti) inserendo le proprie informazioni anagrafiche: nome, cognome, e-mail e comune di provenienza; ricevere via e-mail il ticket da presentare (in forma stampata o digitale) per avere accesso alla visita o all’evento prenotato. Il sistema, nel rispetto della privacy e previo consenso, manterrà i dati inseriti per almeno 14 giorni dalla visita in modo da poterli utilizzare per eventuali controlli inerenti l’emergenza Covid-19 per la quale si è reso necessario il contingentamento di tali spazi e l’allestimento di tale sistema di prenotazione.

“Ho scelto il nome Vivi Atri – commenta l’assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Atri, Domenico Felicione – perché il periodo che stiamo vivendo richiede spazi a misura d’uomo, da poter vivere appieno e in sicurezza. La nostra città ha queste caratteristiche oltre al grande patrimonio storico monumentale e naturalistico e grazie a questo portale gli accessi ai siti di interesse e agli eventi saranno controllati e gestiti al fine di garantire la sicurezza di tutti”.

“Il Covid-19 non ci ha fermato, - aggiunge il sindaco di Atri, Piergiorgio Ferretti - ci siamo solo organizzati diversamente. La centralissima Piazza Duchi d’Acquaviva sarà l’arena dei nostri principali appuntamenti con ingressi contingentati, distanza interpersonale garantita e la presenza di gel igienizzante in più punti. Desidero ringraziare primo fra tutti il vicesindaco con delega alla Cultura e Turismo Domenico Felicione che con l’abnegazione e la passione che lo hanno sempre contraddistinto è riuscito con grande professionalità, più degli altri anni, considerando le tante difficoltà incontrate, a sciogliere i nodi anche più complessi per regalare alla città un ricco cartellone, unitamente alle associazioni culturali che hanno collaborato e il personale del Comune di Atri che ringrazio, da vivere in piena sicurezza”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui