• Abruzzoweb sponsor

AVEZZANO: UN GIORNO INTERO SU UNA BARELLA IN ATTESA DI RICOVERO, ''DIVIETO DI AMMALARSI NELLA MARSICA''

Pubblicazione: 21 maggio 2020 alle ore 16:09

AIELLI - "Mentre ieri scrivevo il post sul divieto di ammalarsi causa chiusura dei pronti intervento nella Marsica, una 'mia' cittadina accusava un malore e veniva trasportata presso il pronto soccorso di Avezzano. I nuovi protocolli sanitari impongono il tampone prima di ogni ricovero".

Così il sindaco di Aielli, Enzo Di Natale, torna a tuonare contro il sistema sanitario abruzzese. 

Questa volta il primo cittadino, pone all’attenzione un fatto accaduto ad una sua concittadina, che ieri è stata portata al pronto soccorso dell’ospedale di Avezzano e ad oggi, dopo 24 ore, ancora si trova su una barella in attesa di ricovero.

"Il problema, sempre più serio - spiega Di Natale - è che i tamponi, per molti motivi, non vengono effettuati in tempi rapidi, con la conseguenza che i pazienti rimangono parcheggiati nei locali del pronto soccorso in attesa di essere ricoverati nei reparti. È quello che è successo all'aiellese in questione, che da 24 ore è sopra una barella, ancora in attesa di questo benedetto tampone".

"Come sapete - ricorda il sindaco -, il 27 marzo mi arrivò la diffida dalla Regione Abruzzo per quanto riguarda i test sierologici. Risposi alla nota il 1 aprile e colsi l'occasione per fare richiesta di accesso agli atti e chiedere al dipartimento di riferimento la quantità ed il riparto in disponibilità territoriale dei tamponi, nonché, alla luce del Dpcm del 31/01/2020 con la quale è stato dichiarato lo stato di emergenza nazionale, il programma degli acquisti dei predetti tamponi in ragione della già dichiarata semestrale emergenza sanitaria. In quella sede chiesi anche, come autorità sanitaria del mio territorio e responsabile della Protezione Civile,  se fosse stato esercitato il ruolo di controllo e programmazione dei fabbisogni sanitari".

"Non ho ancora ricevuto nessuna risposta. Eppure, a distanza di 50 giorni, nonostante i proclami, la realtà rimane drammaticamente immobile. Una situazione non più accettabile", chiosa Di Natale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui