• Abruzzoweb sponsor

CORONAVIRUS, SINDACATI POLIZIA RIUNITI LANCIANO #ARRESTIAMOLO!, PARTE DA L'AQUILA RACCOLTA FONDI

Pubblicazione: 31 marzo 2020 alle ore 09:18

L'AQUILA - I sindacati di quattro forze di polizia riuniti sotto uno stesso tetto, quello della lotta all’emergenza. Una voce di sostegno che parte dalla Provincia dell’Aquila e che arriva in tutta Italia. I fondi raccolti verranno destinati alle strutture ospedaliere del territorio provinciale.

Arrestiamolo! Insieme, in divisa, e mai divisi.

Attori principali di una lotta senza confini, di una trincea di difesa e di controllo del territorio.

Attori principali del rispetto delle regole, ma anche di vicinanza all’altro e di cura della popolazione. Le sigle sindacali provinciali di quattro forze di polizia (SILF Guardia di Finanza, SILP Polizia di Stato, FP Cgil Polizia Penitenziaria e FP Cgil Vigili del Fuoco), si uniscono per dar vita ad un unico grande abbraccio virtuale, da estendere a tutta l’Italia, come forma di sostegno alle vittime dell’emergenza.

Parte da una presa di coscienza e da una forte radice di valori umani la raccolta fondi contro il contagio da Coronavirus, organizzata dal Sindacato Italiano Lavoratori Finanzieri, dal sindacato dei lavoratori della Polizia di Stato, dal sindacato della Polizia Penitenziaria e dal sindacato dei Vigili del Fuoco.

Uomini della legalità che combattono al fianco delle persone e che chiedono loro di affiancarli nel restare a casa e di segnalare gli illeciti.

“Quattro scudi che si fondono insieme, per formare un’unica grande mano, tesa verso le vere vittime di questa emergenza”. Matteo Di Fabio, coordinatore provinciale del SILF dell’Aquila e ideatore della campagna di solidarietà, spiega la genesi di una corsa solidale che verrà estesa a tutte le forze dell’ordine della Regione, dell’Italia e alle loro famiglie.

“In momenti come quello che stiamo vivendo, è indispensabile che ognuno di noi faccia la propria parte, che dia quel piccolo contributo in più oltre a quello che già da, perché nulla è scontato e nulla è superfluo”, afferma.

La raccolta fondi avverrà tramite donazioni all’Iban IT03 R058 5658 9200 4757 1261 106, messo a disposizione dalla ONLUS San Matteo e verrà destinata all’acquisto di dispositivi sanitari per le strutture ospedaliere della Provincia.

“E’ la prima volta nella storia dei nostri Corpi, che avviene una osmosi simile. - commenta Giuseppe Merola, Coordinatore Regionale per la Polizia Penitenziaria - Il SILF dell’Aquila ha lanciato l’idea e noi l’abbiamo fatta nostra. In guerre a 360 gradi di questo tipo, non esistono divisioni, ma solo divise indivisibili che proteggono”.

L’immagine della locandina che accompagnerà tutta la gara di solidarietà è stata creata appositamente per questa occasione ed è un dono artistico del noto artista e fumettista Ernesto Anderle (Roby il Pettirosso) di Milano. Il progetto benefico ha ricevuto il patrocinio della Provincia dell’Aquila.

“Le forze dell’ordine, oggi più che mai, - conclude Matteo Di Fabio - sono chiamate a far sentire la loro vicinanza, ma anche la loro disciplina alla popolazione. Siamo esposti in prima persona al rischio del contagio. Ma non ci tiriamo indietro, come indietro non si tirerà la grande famiglia delle Fiamme Gialle, della Polizia di Stato, della Penitenziaria e dei Vigili del Fuoco d’Italia: oggi comincia la nostra campagna ‘Mai divisi in divisa’”, #ARRESTIAMOLO!.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui