• Abruzzoweb sponsor

PESCARA: RIMOZIONE LECCI SECCHI E PERICOLOSI IN VIA CHIETI

Pubblicazione: 22 giugno 2020 alle ore 13:47

PESCARA  - Un vero e proprio piano urbano di risistemazione del patrimonio arboreo, sia "per la sicurezza dei cittadini sia a difesa degli alberi che ornano le vie di Pescara" e di quelli da mettere a dimora in tempi brevi. Il responsabile del Servizio verde pubblico e parchi Mario Caudullo ha avviato in data odierna, lunedì 22 giugno, il primo intervento in via Chieti per la rimozione di alcuni lecci ormai secchi.

"Si tratta di alberi – così l’assessore e vice sindaco Gianni Santilli – del tutto compromessi, che possono costituire addirittura un pericolo per la pubblica incolumità. Il piano prevede il taglio di 76 lecci in totale, e progressivamente nei giorni seguenti opereremo in via Latina, via Napoli, via Rieti, via Nicola Fabrizi, via Gobetti, piazza Duca degli Abruzzi e corso Vittorio Emanuele. Nessuno di essi è recuperabile a nessun livello e non si possono tenere così nelle aiuole".

"Anche se è stata espressa qualche preoccupazione dai passanti durante i lavori di rimozione, non c’è assolutamente da allarmarsi dal punto di vista ambientalistico perché gli alberi verranno presto sostituiti secondo un progetto di ripiantumazione che tiene conto delle caratteristiche del territorio e dell’arredo urbano. La tipologia degli interventi in programma – conclude Santilli – prevede anche particolari trattamenti biologici fitosanitari su varie specie arboree come lecci, tigli e platani".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui