CORONAVIRUS, CONTAGI IN AUMENTO NELL’AQUILANO: SCUOLE CHIUSE IN DIVERSI COMUNI

5 Novembre 2020 21:59

L’AQUILA – Salgono i casi positivi al coronavirus nei comuni in provincia dell’Aquila, con diverse amministrazioni che, nella giornata di oggi, hanno predisposto la chiusura delle scuole.

Cinque contagi sono stati registrati a Poggio Picenze. Si tratta di due maggiorenni e due minorenni

Ad annunciarlo, sui social, il sindaco Antonello Gialloreto.

“L’unico modo che abbiamo per difenderci è l’utilizzo della mascherina, sempre e ovunque, il lavaggio delle mani, il distanziamento sociale, il rispetto delle regole” ha scritto in un post.

Dei nuovi casi registrati, 2 sono domiciliati fuori comune.

Sul territorio di Poggio Picenze si contano attualmente 12 positività e un decesso, per un totale di 13 casi dall’inizio della seconda ondata. Gli attualmente positivi, otto maggiorenni e quattro minorenni, sono tutti in isolamento domiciliare. Sei non sono domiciliati nel comune.

Chiusa intanto da domani, a scopo preventivo per sospetto contagio, la struttura che ospita asilo nido e scuola dell’infanzia. Le lezioni riprenderanno regolarmente dopo la santificazione dei locali.

Due casi in più, invece, nel comune di Barisciano che raggiunge quota 16 contagi.

Lo ha reso noto, sulla sua pagina Facebook personale, il sindaco Fabrizio D’Alessandro che, sempre nella giornata di oggi, ha predisposto la sospensione dell’attività didattica della scuola, dal giorno 9 fino al 14 novembre.




Altri tre casi sono stati comunicati dalla Asl al sindaco di Cagnano Amiterno, Iside Di Martino

Attualmente, ha scritto sui social, “i casi sono in tutto 18, alcuni dei quali comunicati dai cittadini e per i quali siamo in attesa di riscontro ufficiale da parte del Servizio di Prevenzione della Asl. Inoltre ricordiamo che 2 soggetti, appartenenti a nuclei diversi, si sono negativizzati. Auguriamo a tutti i nostri concittadini, risultati positivi al Covid-19, una pronta guarigione e con l’occasione ricordiamo l’importanza delle misure di sicurezza, igiene e distanziamento sociale, che sono da attuare sempre su tutto il territorio comunale. Si invitano i cittadini e cittadine a comunicare ogni fatto e condizione che possa essere utile per la sicurezza pubblica”.

Tre pazienti positivi anche a Tornimparte, dove i casi totali salgono a 19.

“Abbiamo, poi comunicazione diretta, da parte degli interessati, di ulteriori 10 casi che riguardano cittadini residenti a Tornimparte – ha comunicato il sindaco Giacomo Carnicelli -. Come risulta evidente da questi dati, la nostra Asl è in evidente affanno, dovendo gestire numeri giornalieri importanti. Invitiamo tutti ad avere un comportamento prudente e responsabile, soprattutto in caso di sintomi o di contatti con casi di positività: l”autoisolamento alla comparsa di sintomi o in presenza di contatti con positivi è fondamentale per fermare il contagio!”.

Nuovo contagio anche nel comune di Rocca di Mezzo dove, dall’inizio della pandemia, le positività sono in totale 10. A renderlo noto il primo cittadino, Mauro Di Ciccio.

Su Facebook Di Ciccio ha anche fatto il punto sulla situazione relativa alla Rsa Casa Serena, situata all’interno del territorio comunale.

“Pur non avendo ricevuto comunicazioni ufficiali da parte delle autorità competenti – ha detto -, ho notizia di 5 casi di positività accertati, tra personale e ospiti della struttura. Le autorità sanitarie hanno disposto il tamponamento di tutte le persone attualmente in isolamento all’interno della casa di riposo, dei cui esiti sarà mia cura darvi conto non appena in possesso di informazioni ufficiali e quindi certe”.

Nei giorni scorsi, il primo cittadino di San Demetrio ne’ Vestini, Antonio Di Bartolomeo, ha invece disposto con l’ordinanza n. 37 la chiusura di tutte le classi e sezioni delle scuole medie del territorio comunale da oggi al prossimo 11 novembre. Le lezioni in presenza torneranno a svolgersi regolarmente dal prossimo giovedì 12.

Nel comune si registrano intanto 6 nuovi contagi, per un totale di 16 positività dall’inizio della seconda ondata.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: