CORRUZIONE ELETTORALE, ASSOLTO SOSPIRI.
MARSILIO: “SODDISFATTO PER CONCLUSIONE POSITIVA”

3 Giugno 2022 17:24

Regione - Cronaca

PESCARA – Il presidente del Consiglio regionale abruzzese Lorenzo Sospiri è stato assolto dal tribunale di Pescara, giudice Francesca Manduzio, perché il fatto non sussiste in merito ad una indagine che ipotizzava il reato di corruzione elettorale.

La sentenza emessa oggi dal giudice monocratico aveva visto il via nel 2020 e ipotizzava condotte relative a comportamenti a partire dal gennaio 2019.

La Procura pescarese aveva chiesto per Sospiri la condanna ad un anno: con lui assolti anche gli altri imputati, Vincenzo Dogali e Alessio Monaco.

“Sono molto soddisfatto di apprendere dell’avvenuta assoluzione del presidente Sospiri. Il tribunale ha preso atto dell’inconsistenza del capo d’accusa. Spero che la conclusione positiva di questa vicenda restituisca serenità al presidente Sospiri, da oltre due anni gravato da queste accuse e che la Procura prenda atto definitivamente della sentenza senza ricorrere in appello”,  il commento del presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio. 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©

    Ti potrebbe interessare: