CORTEO PACE: CENTINAIA DI ABRUZZESI A ROMA, “NO A GUERRA INSENSATA E DISTRUZIONE”

5 Novembre 2022 18:47

Italia - Cronaca, Gallerie Fotografiche

ROMA – Rappresentanti sindacali, associazioni, esponenti politici hanno raggiunto dall’Abruzzo il centro di Roma per partecipare alla manifestazione promossa dalla rete ‘Europe for Peace’, della quale fanno parte l’Anpi, la Cgil, l’Arci, diversi movimenti cattolici, le associazioni femministe e molte altre organizzazioni pacifiste.

L’iniziativa, apartitica, è volta a fermare la guerra e chiedere il negoziato di pace in Ucraina.





Alla manifestazione sono arrivati diversi autobus dalle quattro province abruzzesi. Quattro in particolare dalla provincia dell’Aquila, due provenienti dal capoluogo, uno da Avezzano e l’altro da Sulmona, per un totale di quasi 200 manifestanti.

Tra i presenti anche i volontari della Comunità XXIV Luglio dell’Aquila. Da Pescara, ma anche da Vasto e Lanciano (Chieti), gli esponenti del Movimento 5 Stelle sono arrivati a Roma per sostenere il corteo. Tra i presenti i consiglieri comunali Erika Alessandrini e Paolo Sola con i consiglieri regionali Pietro Smargiassi e Francesco Taglieri e l’ex deputata Carmela Grippa.

“Siamo presenti nella Capitale per ribadire il convinto ‘no’ a un conflitto insensato – hanno commentato Alessandrini e Sola – che continua a provocare vittime e distruzione tra la popolazione civile. Oggi più che mai, riteniamo, che qualsiasi azione messa in campo possa contribuire a quel processo di pace tra popoli auspicato da tutti e in particolare da papa Francesco”.





Due i pullman della Cgil partiti da Pescara, uno da 64 e l’altro da 54 persone. Con il sindacato, anche l’Anpi, Arci e alcuni esponenti di Unione Popolare. Autobus anche da Teramo.

Con un grande striscione con su scritto “Disarmare la pace, disertare la guerra. Abruzzo”, un altro gruppo di abruzzesi ha raggiunto piazza della Repubblica, luogo di raduno dell’iniziativa prima dell’inizio del corteo alla volta di piazza San Giovanni. Lì, tra gli altri interventi sul palco, è stata letta la piattaforma della manifestazione e la “Lettera a chi manifesta per la pace” del cardinale Matteo Zuppi, presidente della Cei (Conferenza episcopale italiana).

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    Ti potrebbe interessare: