COSTA DEI TRABOCCHI, E’ BOOM PRESENZE:
“A FOSSACESIA MAI COSI’ TANTI TURISTI”

SINDACO DI GIUSEPPANTONIO: "DOPO PERIODO DIFFICILE, RECORD VISITATORI E' PREMIO PER LUNGO LAVORO SVOLTO PER PROMUOVERE TERRITORIO; FONDAMENTALE SVILUPPO INTERA REGIONE PER CREARE RETE CONTRO 'MORDI E FUGGI'"

di Azzurra Caldi

3 Luglio 2022 07:33

Chieti - AbruzzoWeb Turismo

FOSSACESIA – “Non si erano mai viste tutte queste presenze, finalmente dopo anni di difficoltà contrastate con tenacia, impegno e volontà, raccogliamo i frutti di un lungo lavoro e segnali concreti dello sviluppo turistico della nostra bellissima costa”.

La stagione estiva è appena cominciata ma il sindaco di Fossacesia (Chieti), Enrico di Giuseppantonio, si dice già entusiasta del boom di presenze registrate lungo i 5 chilometri di costa nel territorio comunale, e in generale in tutta la costa dei trabocchi, nel solo periodo di giugno.

A Fossacesia, Città del Vino e dell’Olio, che conta poco più di 6mila abitanti, spiega il primo cittadino ad AbruzzoWeb, “arrivano da tutto l’Abruzzo e da fuori regione, ma ci sono anche concittadini, tante persone del comprensorio che continuano a scegliere il nostro mare e le nostre spiagge, fedeli negli anni. Perché, va sottolineato, questa è la costa di tutto il territorio, dalle aree interne passando per le colline, fino al nostro mare”.

“Sono stati anni complicati, non sono mancati e non continuano a mancare gravi problemi, la morsa della crisi attanaglia le famiglie che tentano di resistere tra caro bollette, caro gasolio, il covid e tutte le altre incombenze quotidiane. Nonostante questo, però, al mare non si rinuncia, dopo tanta tristezza si decide di tornare a vivere e a uscire, pur facendo ancora ulteriori sacrifici, consapevoli che si verrà ricompensati con ore di relax, divertimento e bellezza. Le nostre spiagge libere sono strapiene”.

Pieni anche i locali, oltre alle strutture ricettive, tra hotel, b&b e affittacamere: “va poi considerato – aggiunge Di Giuseppantonio – che Fossacesia è la città delle seconde case, tra le prime in percentuale tra le località costiere. Ma che il numero di presenze sia in costante aumento ce lo raccontano anche le splendide serate con i locali da tutto esaurito in una delle località che è ormai diventata cuore pulsante della movida estiva. Anche questo è un altro grande traguardo raggiunto passo dopo passo negli anni”.

Altro bel successo la via verde, la cilopedonale nata nel solco del vecchio tracciato ferroviario e che attraversa i comuni della costa dei trabocchi da Ortona a Salvo, che pure deve essere costantemente oggetto di controlli e manutenzione: “in questo senso abbiamo già sollecitato diversi interventi, a partire dalla pulizia del verde fino all’illuminazione per gli accessi principali. Possiamo dire di aver trovato nel presidente della Provincia di Chieti, Francesco Menna, un ottimo interlocutore con il quale abbiamo attivato una collaborazione proficua e attenta che vede i Comuni finalmente protagonisti. Io sono uno dei ‘genitori’ di questo progetto – ricorda Di Giuseppantonio, già presidente della Provincia – spero di vederlo completato nel miglior modo possibile, perché ci ha portato, e continuerà a portarci, tanti benefici”.

Un’affluenza che comunque conduce a una inevitabile riflessione sul movimento turistico abruzzese, come ribadito in più occasioni dal sindaco di Fossacesia: “È necessaria una cabina di regia da parte della Regione affinché si studino le migliori strategie per favorire le presenze tanto sulla nostra costa, che in montagna. Non basta l’iniziativa privata o l’impegno dei singoli comuni, che devono fare salti mortali per offrire servizi con le poche risorse che hanno a disposizione. Occorre invece evitare il turismo ‘mordi e fuggi’, ma fare in modo che chi giunge in Abruzzo, attratto dalla sua natura, dalla ricchezza di testimonianze storiche e culturali, dalla gastronomia, ritorni”.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: