COSTA DEI TRABOCCHI: SINDACI, “PERCORSI ESCURSIONISTICI E CICLOTURISTICI PREVISTI NEL PROGETTO GAL” 

17 Aprile 2024 15:30

Chieti - AbruzzoWeb Turismo

FOSSACESIA – “Il progetto ‘Nei percorsi dei sentieri’, già redatto nei mesi scorsi e concordato con i sindaci dei 5 Comuni,  prevede la realizzazione di un tragitto di 51 km a piedi, di cui 18 relativi alla definitiva riapertura del Cammino degli Abati, dal grande valore storico e culturale, che collega San Vito Chietino a San Giovanni in Venere e Fossacesia, passando per Rocca San Giovanni, nel quale è inserito l’anello del Borgo di Treglio. Due itinerari sono previsti a Torino di Sangro: uno collegherà la Lecceta con il cimitero di guerra inglese e l’altro il Trabocco delle Morge con la Lecceta. Per quanto riguarda i percorsi cicloturistici, questi si svilupperanno in complessivi 151 km tra vecchi e nuovi itinerari”.

È quanto ribadito questa mattina nella sala consiliare del Comune di Fossacesia, nel corso di una riunione sugli aspetti tecnici relativi agli “Interventi degli Enti Locali per la riqualificazione del territorio” nell’ambito del Tema 3 – “Ciclovia Via Verde: abilitare lo sviluppo dell’economia della Costa dei Trabocchi” previsto dal Piano di Sviluppo Locale (P.S.L.) 2014-2020 del GAL Costa dei Trabocchi, che riguarda Fossacesia, Rocca San Giovanni, Treglio e San Vito Chietino, Torino di Sangro.





All’incontro presenti i sindaci Enrico Di Giuseppantonio (Fossacesia), Fabio Caravaggio (Rocca San Giovanni), e Emiliano Bozzelli (San Vito Chietino), Carlo Ricci per il Gal Costa dei Trabocchi e i tecnici.

Nell’incontro sono stati definiti anche i tempi di realizzazione del progetto, curato dall’architetto Massimiliano Caraceni, la cui esecuzione è prevista entro l’anno e quindi in linea con quelli presentati dai comuni aderenti agli altri ambiti e che hanno aderito al bando Gal.





“La polemica davvero fuori luogo (oltre che fuori tema) suscitata dall’associazione Aps Trabocchi di Fossacesia ci offre l’occasione di chiarire pubblicamente quanto è stato fatto da tutti i comuni coinvolti nel progetto di manutenzione e sviluppo dei sentieri escursionistici e cicloturistici progetto Gal – scrivono i sindaci in una nota – La complessità del progetto, definito nel corso degli ultimi mesi e dopo una serie di incontri al comune di Rocca San Giovanni e la necessità di una piena condivisione dei percorsi, ci ha convinti, di concerto con il Gal, che non fosse una scelta obbligata quella di chiudere il programma degli interventi secondo tempi prestabiliti, ma che invece fosse necessario lavorare alla definizione di una rete di percorsi più estesa, e che per la sua rilevanza, prevedesse la partecipazione dello stesso Gal alla fase esecutiva”.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
Download in PDF©


    [mqf-realated-posts]

    Ti potrebbe interessare:

    ARTICOLI PIÙ VISTI: