COSTA DEI TRABOCCHI: RIVOLTA CONTRO PRG ORTONA, “COLATA CEMENTO, ANCHE A RIDOSSO RIPARI DI GIOBBE!”

11 Giugno 2021 11:21

ORTONA – “Una vera e propria colata di cemento sulla costa sta per abbattersi a Ortona se verranno confermate le previsioni del PRG in via di approvazione: 900 ettari complessivi di consumo di suolo”.

E’ senza appello il giudizio sul nuovo Piano Regolatore di Ortona del Coordinamento Tu Vi Va, che riunisce oltre 70 realtà tra associazioni locali e nazionali per la tutela ambientale e del patrimonio culturale e imprenditori turistici.

“Centinaia di migliaia di mc di edificazione con aree di nuova espansione in zone di enorme pregio paesaggistico, come quelle a ridosso delle Riserve dell’Acquabella e dei Ripari di Giobbe; nuovi alberghi alla foce dell’Arielli; discoteche e chi ne ha più ne metta nella zona a nord della Stazione di Tollo lungo la strada Postilli-Riccio. Sono scelte che fanno a pugni con gli slogan del consumo di suolo zero e con la tutela del paesaggio e del territorio”.

“Solo a ridosso dei Ripari di Giobbe, dove oggi ci sono distese di olivi centenari, verrebbero costruiti oltre 200.000 mc di edifici residenziali! Il Coordinamento si appresta a depositare le osservazioni alla Valutazione Ambientale Strategica al Piano regolatore, con termine domenica 14 giugno. I dati del nuovo PRG sono tutti sballati. A fronte di 23.400 abitanti attuali, il Piano è dimensionato per oltre 34.000. Gli stessi proponenti sostengono, peraltro citando dati risalenti al 2001, con evidente sottostima visto l’andamento del mercato immobiliare più recente, che il 20% delle abitazioni non è occupato”, si

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Ti potrebbe interessare: