COVID: 15ENNE POSITIVO BLOCCATO A MALTA, APPELLO PADRE A DRAGHI, “FATELO RIENTRARE IN ABRUZZO”

21 Luglio 2021 09:12

L'Aquila: Cronaca

AVEZZANO – “Mio figlio di soli 15 anni è bloccato a Malta dopo aver contratto il Covid. Io e mia moglie siamo molto preoccupati e volevamo raggiungerlo, ma ci hanno sconsigliato di partire. Per cui chiediamo al presidente del consiglio di fare tutto il possibile per farlo rientrare in Italia al più presto”.
.
Questo un passaggio di una lettera inviata al presidente del consiglio Mario Draghi dal padre di un ragazzo della Marsica rimasto bloccato a Malta in un covid hospital dell’isola. Il ragazzo sta trascorrendo la quarantena in compagnia di altri due coetanei, anche loro positivi al Covid, dopo la vacanza studio

“Per le autorità di La Valletta deve osservare un periodo di quarantena di 14 giorni. Troppi per dei minorenni che hanno contratto il virus lontani dai loro affetti. inoltre, siamo preoccupati perché non sappiamo se verranno sottoposti a un tampone di controllo e cosa potrebbe succedere se questo dovesse risultare ancora positivo. Chiediamo alle autorità italiane di interessarsi della vicenda e fare in modo che i ragazzi, anche se positivi, possano tornare finalmente a casa. Siamo disposti a pagare di tasca nostra il volo di rientro”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: