COVID-19: PAGANICA RESISTE, PIZZE DI PASQUA E SALAMI ALL’ALIMENTARI DE CESARIS

24 Marzo 2020 16:42

L’AQUILA – Reagire con orgoglio e attaccamento alla propria terra e alle proprie origini.

È quello che hanno fatto a Paganica, frazione del comune dell’Aquila, i fratelli Marino e Marco De Cesaris, titolari della storica pizzeria Cherry momentaneamente chiusa causa restrizioni legate all’emergenza Coronavirus.

I due, infatti, si sono rimboccati le maniche e, in vista della Pasqua che nella loro Paganica è particolarmente sentita, hanno riaperto l’alimentari di via Ponte Grande, a due passi dall’edicola, dove si sente il bel rumore del fiume Raiale.

“Non ci siamo fermati – spiega Marino De Cesaris ad AbruzzoWeb – non potevamo fermarci. La Pasqua è alle porte e noi da una vita la viviamo con i salami e con le pizze pasquali, tutto, ovviamente, di nostra produzione”.




Quelle pizze pasquali preparate seguendo alla lettera di nonna Milena Ianni, 1923, contadina, che a Sant'Antimo, alle Vasche di Tempera, le metteva nel forno a legna di famiglia e che poi scambiava con altri contadini della zona con altri prodotti tipici locali.

“Con la pizzeria Cherry chiusa a tempo determinato per cause di forza maggiore – continua De Cesaris – e in attesa di essere riaperta quando questa emergenza sarà passata, ci siamo impegnati per ottenere la licenza della vendita al dettaglio. Una fiammella che resta accesa, insomma, per noi e per la nostra comunità”. (red.)

Gli orari del “negozietto” dei fratelli De Cesaris sono: dal lunedì al sabato 8-30/13, 16/18.30

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: