COVID-19 SCENARI E PROSPETTIVE, INCONTRO DEMOCRATICHE D’ABRUZZO FA IL PUNTO SULLA SANITA’

12 Luglio 2020 13:10

L'AQUILA – Analisi, tecnologia, nuove consapevolezze e progettazione, sono i piani sui quali si è ragionato durante il primo incontro in presenza organizzato dalle Democratiche dell'Aquila, dal titolo Covid-19 scenari e prospettive.

I responsabili delle Unità Operative e delle funzioni strategiche dell'Ospedale San Salvatore, coinvolte nell'emergenza sanitaria, e i politici, si sono confrontati su cosa è successo e su come ci si dovrà riorganizzare in un prossimo futuro.

Per tutti la necessità principale è il metodo, soprattutto in prospettiva, per evitare il sovraccarico delle strutture ospedaliere, consentendo lo svolgimento dell'assistenza medica ordinaria senza interruzioni: potenziamento della medicina di base e territoriale, utile per il primo approccio con il malato e una prima valutazione;  massiccia campagna di vaccinazioni per gli over 60 contro l'influenza, già indicata dal Pd alla Regione Abruzzo, e come hanno già stabilito di fare la Regione Lazio e la Regione Campania; investimento adeguato per l'incremento del numero di test sierologici e tamponi, anche prescriibili dal medico di base, con l'obiettivo di prevenire, registrare e monitorare ogni piccolo focolaio anche soltanto sospetto; quarantena monitorata poiché la contagiosità rimane alta anche dopo la remissione dei sintomi e, purtroppo, un paziente senza più una sintomatologia acuta, pur non sentendosi malato, deve comunque attenersi a norme rigide di contenimento.

Non sono mancate ampie riflessioni sugli investimenti per la Sanità, sulla riorganizzazione dell'assetto sanitario regionale, in sinergia fra il pubblico, che deve necessariamente essere il primo obiettivo, e il privato.

Alla base dell'efficacia e dell'efficienza del servizio di assistenza e di cura, rimangono le competenze, le risorse umane e la collaborazione con l'Università e l'industria tecnologica d'avanguardia.

L'incontro è stato una prima base di ragionamento che avrà un seguito, a settembre, su proposta dell'onorevole Stefania Pezzopane, per una piattaforma programmatica sulla Sanità abruzzese, per L'Aquila città della salute.

Le Democratiche ringraziano tutti i relatori per l'altissimo profilo degli interventi e i contenuti inediti.

I medici, responsabili di Unità Operative e funzioni strategiche, per aver messo generosamente a disposizione esperienze, dati raccolti nei propri reparti, deduzioni personali e nuove consapevolezze.

I politici che hanno analizzato la gestione della Sanità dal punto di vista storico, economico e strategico, delineando scenari e nuovi punti di vista.

Di seguito l'elenco degli intervenuti: Per i saluti iniziali Emanuela Di Giovambattista, segretaria Unione comunale PD L’Aquila e Stefano Albano della segreteria regionale Maurizio Ortu – medico otorino, presidente provinciale Ordine dei Medici Vito Albano – medico di medicina generale, segretario provinciale Federazione Italiana Medici di Medicina Generale Alessandro Grimaldi – medico infettivologo, responsabile U.O.C. Malattie Infettive, Ospedale San Salvatore Antonello Ciccone – medico anestesista, responsabile U.O.C. Terapia Intensiva, Ospedale San Salvatore Patrizia Masciovecchio – medico legale, già direttore U.O.C. Medicina Legale, Ospedale San Salvatore Carlo Masciocchi – medico radiologo, direttore U.O.C Radiologia II Universitaria, Ospedale San Salvatore Massimo Cialente – medico pneumologo, già sindaco dell’Aquila Silvio Paolucci – consigliere regionale, capogruppo PD Stefania Pezzopane – deputata PD -. Hanno moderato Eva Fascetti – medico radiologo, e Pierpaolo Pietrucci – consigliere regionale Pd.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: