COVID ABRUZZO: 1.527 CASI, 6 DECESSI E 723 GUARITI.
RICOVERI AL 30 PER CENTO, MIGLIORA INCIDENZA

17 Gennaio 2022 15:20

Regione: Sanità

PESCARA – Sono 1.527 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Abruzzo nelle ultime ore, di età compresa tra 2 mesi e 96 anni, emersi dall’analisi di 3.300 tamponi molecolari e 12.307 test antigenici ( 852 dei quali positivi): il tasso di positività è pari al 9.78%.

Il totale dei casi dall’inizio dell’emergenza sale così a 167.963.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 6 nuovi casi  – di età compresa tra 64 e 91 anni, 2 residenti in provincia dell’Aquila, 2 in provincia di Chieti, uno in provincia di Teramo e uno residente fuori regione – e sale a 2.705. Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 95.384 dimessi/guariti (+723 rispetto a ieri).

398 pazienti (+12 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 35 (-3 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 69.441 (+787 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Del totale dei casi positivi, 36.039 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+276 rispetto a ieri), 45.966 in provincia di Chieti (+502), 39.854 in provincia di Pescara (+365), 41.759 in provincia di Teramo (+342), 2.184 fuori regione (+12) e 2.161 (+28) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Gli attualmente positivi in Abruzzo, calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti, sono 69.874 (+796 rispetto a ieri). Nel totale sono ricompresi anche 61219 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche.

Alla luce dell’ultimo aggiornamento, in Abruzzo il tasso di occupazione dei posti letto scende al 19% (-2%) per le terapie intensive e raggiunge il 30% (+1%) per l’area non critica, a fronte di soglie da zona arancione rispettivamente del 20 e del 30%.

Sul fronte contagi, invece, la curva sembra mostrare i primi segnali di miglioramento: l’incidenza settimanale per centomila abitanti scende a 1.958 (soglia limite 150).

Al momento è al di sotto delle soglie da zona arancione solo il parametro delle terapie intensive, che per diversi giorni e fino a ieri era comunque oltre il limite. A conferma della frenata della corsa del virus c’è anche la variazione settimanale dei nuovi casi: negli ultimi sette giorni sono stati 25.083, pari al -14,11% rispetto alla settimana precedente.

A livello territoriale, i numeri più alti sono ancora quelli del Teramano, unico territorio che presenta ancora un’incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti superiore a duemila: il parametro è a 2.049. Seguono il Chietino, con 1.926, e il Pescarese, con 1.891. Chiude la provincia dell’Aquila con un’incidenza pari a 1.532.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    Messaggio elettorale a pagamento
    squadra lega l'aquila
    Messaggio elettorale a pagamento

    Ti potrebbe interessare: