COVID ABRUZZO: 13 CONTAGI IN OSPEDALE VASTO, IN QUARANTENA STUDENTI A L’AQUILA, AVEZZANO E SILVI

7 Ottobre 2020 09:17

L’AQUILA  – l virus torna a diffondersi nelle corsie d’ospedale. Nel reparto di ortopedia dell’ospedale San Pio di Vasto, sono 13 i contagi, partiti da un’anziana paziente ricoverata per un trauma, che pure era risultata negativa ad un test rapido positiva al tampone tradizionale. Il reparto è stato subito isolato, e sono stati effettuati tamponi a tutti i pazienti e personale. Il risultato è per ora di 7 pazienti 5 tra medici infermieri e operatori.
I ricoveri non urgenti sono stati dirottati all’ospedale di Lanciano e Chieti.

l direttore sanitario della Asl Lanciano Vasto Chieti, Angelo Muraglia, ha disposto il trasferimento dei degenti già sottoposti a intervento chirurgico nell’unità operativa di Malattie Infettive dello stesso ospedale, per gli altri, in attesa di essere operati, le prestazioni saranno comunque garantite in loco, salvo l’eventuale successivo trasferimento a Malattie Infettive qualora ce ne fosse necessità.

Seppure meno che in altre regioni, in Abruzzo tornano intanto complessivamente ad aumentare i contagi. Due vittime ieri, che porta in conto a 484, e 48 nuovi casi, di età compresa tra 3 e 89 anni, di cui 17 in provincia di Pescara, 14 a Chieti, 11 a Teramo e 5 a L’Aquila.

Gli attualmente positivi stabilmente sopra quota mille, oggi pari a 1058, più 41 rispetto a ieri, con 81 pazienti ricoverati, di cui 6 in terapia intensiva. Scuole che vengono chiuse e misure restrittive in molti comuni.

Dal primo settembre si sono verificati a Pescara 85 casi, a Sulmona 57 a Chieti 33, a Celano 31, a Bugnara 28, a Montesilvano 26, ad Avezzano 23, a Teramo 20, a Spoltore 18, a L’Aquila 17. Numeri da aggiornare alla luce del bollettino di oggi.

A cui si aggiungono due vittime: a Pescara, infatti, è morta una donna di 97 anni, ad Avezzano, i un finanziere in pensione di 62 anni.

A destare preoccupazione le scuole, dove i casi di contagio tra i giovani e giovanissimi si moltiplicano.

Al liceo Scientifico Bafile dell’Aquila, dopo che uno studente del primo anno è risultato positivo al Covid-19 sono stati messi in quarantena i genitori,  e una ventina di compagni di classe e cinque insegnanti. Lo studente è residente a Montereale, comune dell’alta valle dell’Aterno. E’ in corso il tracciamento dei contatti avuto anche fuori l’ambiente scolastico dal ragazzo.

A Colonnella il sindaco di Colonnella Leandro Pollastrelli, ha da ieri fatto chiudere tutte le scuole,  dopo che sono risultati positivi due operatori scolastici di cooperativa che gestisce alcuni servizi. Stanno per essere tracciati i contatti. Nel frattempo a Colonnella i casi di positività al Covid salgono a 13. Per precauzione si sono messi in auto quarantena anche i componenti della giunta comunale.

A Silvi è stata riscontrata la positività un’altra studentessa nella classe 3ª G delle medie dell’istituto “Bindi”  dopo i tamponi effettuati  all’intera classe in cui era stato scoperto il primo caso di contagio di una ragazza di 13 anni.

Ad Avezzano sono in quarantena una ventina di studenti dell’Istituto d’istruzione superiore “Ettore Majorana” di Avezzano, dopo che  domenica uno studente era risultato positivo al coronavirus. Ad Avezzano città   si contano 131 persone in sorveglianza sanitaria e 31 casi positivi.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: