COVID ABRUZZO: ALLARME FOCOLAI SCUOLE PESCARA; AL VIA TAMPONI STUDENTI SUPERIORI L’AQUILA

NELL'ULTIMO BOLLETTINO 279 NUOVI CASI E 7 MORTI; TRA LE VITTIME L'IMPRENDITORE DI SAN SALVO D'ADDARIO, PRENOTAZIONI VACCINI OVER 80 E CAREGIVER ARRIVATI A QUOTA 48MILA, PROCEDONO TEST ANTIGENICI A TERAMO; AL VIA RICHIAMO VACCINI PER 20MILA UTENTI

21 Gennaio 2021 09:08

PESCARA – Sono 279 i nuovi casi di Coronavirus registrati in Abruzzo nelle ultime ore, di età compresa tra i 5 mesi e i 94 anni, emersi dall’analisi di 4.675 tamponi molecolari e 6.813 antigenici: il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari al 2.4 per cento.

Il bilancio dei pazienti deceduti registra 7 nuovi casi e sale a 1.349, di età compresa tra 47 e 91 anni: 2 in provincia di Chieti, uno in provincia di Teramo, 3 in provincia dell’Aquila e uno in provincia di Pescara.

Le sei vittime più recenti sono una 47enne di Pescara, un 64enne di San Salvo, una 80enne di Cellino Attanasio, una 84enne di Ortona, un 87enne di San Demetrio ne’ Vestini e un 91enne di Tagliacozzo

Mercoledì si è spento Nicola D’Addario, noto imprenditore di San Salvo, originario di Carpineto Sinello, nel reparto di Terapia intensiva di Chieti dove era stato portato in seguito alle complicanze causate dal coronavirus. Sessantaquattro anni, D’Addario insieme ai fratelli portava avanti l’attività gastronomica di famiglia, la Da.Ca., nella zona industriale di San Salvo.

Ricominciano, intanto nelle scuole di Pescara, i problemi legati al Covid-19. Circa 200 – tra alunni, docenti e collaboratori scolastici – le persone finite in isolamento fiduciario, dopo che sono state accertate alcune positività tra gli studenti.

In particolare, al Comprensivo 3 è risultato positivo un alunno di una quinta elementare: i compagni di classe e i docenti sono stati sottoposti a quarantena. Stessa misura per gli allievi e gli insegnanti di un’altra classe elementare e di una terza media in si sono registrati alunni positivi. Al Comprensivo 10, invece, sono in isolamento gli alunni di una classe della scuola dell’infanzia, di una terza elementare, di una quarta elementare e della terza media. In quarantena anche una dozzina di docenti e un collaboratore scolastico. Casi di Covid-19 anche all’Istituto tecnico ‘Tito Acerbo’: è scattato l’isolamento per alcuni insegnanti, mentre i compagni di classe dei positivi proseguiranno con la didattica a distanza già attiva in questi giorni.

A L’Aquila a tal proposito intanto una nuova campagna di screening sulla popolazione scolastica, riservata agli studenti, ai docenti e al personale non docente delle superiori, dove sono riprese le lezioni in presenza al 50%. Domani e dopodomani sarà possibile effettuare il tampone rapido su base volontaria.

Le date per l’iniziativa sono domani e sabato, anche in funzione dei calendari adottati dai vari istituti per lo svolgimento della Dad e delle attività in presenza, per consentire un rientro in classe in sicurezza. Tre le postazioni attive, dalle 9,30 alle 17,30: drive trough di Monticchio (ex cinema multisala), Musp via Ficara (ex asilo Il Viale) e palestra del liceo Scientifico “Bafile” a Colle Sapone. L’iniziativa è stata concordata tra rappresentanti dell’Unità di crisi comunale, Protezione civile regionale, Asl, Ufficio scolastico provinciale, dirigenti scolastici e Ordine dei medici.

Sono invece 2.690 i tamponi esaminati, 5 positivi, nelle scuole superiori di Teramo. Questo il bilancio della prima delle tre giornate dedicate allo screening per il Covid sulla popolazione scolastica a Teramo. La risposta, da parte dei ragazzi e del personale scolastico, è stata ottima: 1.569 si sono sottoposti ai tamponi.

Procedono intanto le prenotazione del vaccino anti Covid per ultraottantenni, disabili e categorie fragili, nell’ambito della fase 2 della campagna vaccinale. Sono 48504 le manifestazioni di interesse  inserite sulla piattaforma telematica regionale fino alle ore 13 di oggi.

Per andare incontro alle segnalazioni degli utenti, da oggi non è più obbligatorio inserire il numero di tessera sanitaria per accedere al sistema, ma sarà sufficiente il codice fiscale.




Per gli ultra 80enni che hanno un caregiver, invece, sarà possibile inserirne il nominativo e il codice fiscale nel campo dedicato alle note aggiuntive.

Per quanto riguarda la fase 1 sono 18.175 le dosi di vaccino Pfizer già somministrate, pari al 59,6% delle 30.490 complessivamente consegnate da Pfizer alle quattro Asl.

IL BOLLETTINO DI IERI

Del totale dei positivi, 11.808 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+36 rispetto a ieri), 8.771 in provincia di Chieti (+84), 8.231 in provincia di Pescara (+89), 10.489 in provincia di Teramo (+64), 344 fuori regione (+2) e 171 (+4) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

I positivi con età inferiore ai 19 anni sono 47, di cui 7 in provincia dell’Aquila, 16 in provincia di Pescara, 16 in provincia di Chieti e 8 in provincia di Teramo.

Gli attualmente positivi in Abruzzo, calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti, sono 10.987 (-59 rispetto a ieri). Dall’inizio dell’emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 578.930 tamponi molecolari (+4.675 rispetto a ieri) e 15.315 test antigenici (+6.813 rispetto a ieri).

443 pazienti (invariato rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 45 (+1 rispetto a ieri con 4 nuovi ricoveri) in terapia intensiva, mentre gli altri 10.499 (-60 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

AL VIA RICHIAMO VACCINI PER 20MILA UTENTI

Proseguirà senza ritardi la seconda fase dei vaccini covid in Abruzzo con il richiamo previsto per circa 20 mila utenti. Lo conferma il responsabile del settore per la sanità abruzzese, l’ex sindaco di Teramo e medico Maurizio Brucchi.

E’ stata confermata la consegna dei vaccini Pfizer, anche se in misura ridotta rispetto alle precedenti indicazioni, ma tutto può procedere anche grazie al precedente accantonamento del 30% delle dosi. Nel frattempo sono in arrivo dosi del vaccino Moderna, nel numero di circa 1.400, per proseguire la pratica sempre sugli operatori sanitari.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©



ARTICOLI PER APPROFONDIRE:


    Ti potrebbe interessare:

    Gli articoli più letti in queste ore:

    Do NOT follow this link or you will be banned from the site!