COVID ABRUZZO: 65 CASI, 0 MORTI, TASSO 1,2.
REGIONI, SI’ GREEN PASS, STRETTE IN BASE A RICOVERI

21 Luglio 2021 14:49

Regione: Abruzzo

L’AQUILA – Si resta in zona bianca se l’occupazione delle terapie intensive non supera il 20% dei posti letto a disposizione e se quella dei reparti ordinari non supera il 30%. E’ questa la proposta della Conferenza delle Regioni al governo in vista della revisione dei parametri del monitoraggio “in un’ottica – dice il presidente Massimiliano Fedriga – di collaborazione istituzionale”.

Le Regioni chiedono inoltre che il green pass venga utilizzato “per permettere la ripresa di attività fino ad oggi non consentite” come “eventi sportivi e di spettacolo, discoteche, fiere e congressi”.

Intanto in Abruzzo oggi sono stati registrati 65  nuovi casi positivi al Covid.

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 1.28% per cento, in aumento rispetto a ieri quando era a 0,97%.

Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nessun nuovo caso e resta fermo a 2.513.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 71974 dimessi e guariti (+49 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1024 (+11 rispetto a ieri).

18 pazienti (-2 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 1 (invariato rispetto a ieri con nessun nuovo ingresso) in terapia intensiva, mentre gli altri 1004 (+12 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 3096 tamponi molecolari (1236024 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 1952 test antigenici (552647).

Del totale dei casi positivi, 19208 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+14 rispetto a ieri), 19576 in provincia di Chieti (+5), 18349 in provincia di Pescara (+25), 17674 in provincia di Teramo (+13), 589 fuori regione (+1) e 115 (+2) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: