COVID ABRUZZO: 85 CASI, 6 MORTI, MENO RICOVERI. VACCINI A PIENO RITMO, CELANO DA OGGI “ROSSO”,

8 Maggio 2021 15:07

Regione: Abruzzo

PESCARA – In base all’ultimo bollettino diramato oggi dall’assessorato regionale alla Salute, in Abruzzo si registrano 85 nuovi positivi di coronavirus, e 6 vittime.

Sono stati eseguiti 3.855 tamponi molecolari e 3.140 test antigenici.

Bene la campagna di vaccinazione: in nove giorni sono state somministrate oltre 100mila dosi. Anche nelle ultime 24 ore è stato superato il target indicato dal generale Francesco Figliuolo, ieri in visita a Pescara e L’Aquila: sono  state eseguite 11.906 vaccinazioni rispetto a una soglia di 10.750.

Dei nuovi casi 40 si sono registrati in provincia dell’Aquila., 17 in provincia di Chieti, 16 in provincia di Teramo, 9 in provincia di Pescara, 3 residenti fuori regione.

Continuano a scendere i ricoveri in area medica che sono ora 281, meno 26 rispetto all’ultimo bollettino. Aumentano di una unità i ricoveri in terapia intensiva, che sono ora 28.

Complessivamente gli attualmente postivi in Abruzzo sono 7.822, 89 in meno, grazie alle guarigioni delle ultime ore, che sono sono state 168.

Scende anche il numero di coloro che sono in isolamento domiciliare: 7.513 attualmente, in calo di 64 unità.

Celano in provincia dell’Aquila si è svegliata oggi in zona rossa, unico comune in Abruzzo.

Con 32 contagi in 48 ore, si tratta dell’unico comune sottoposto a maggiori restrizioni, in vigore per un settimana – fino a venerdì 14 maggio – salvo proroghe da parte della Regione Abruzzo.

Sono vietati gli spostamenti al di fuori dal territorio comunale, eccetto per comprovati motivi di lavoro, salute, necessità o urgenza. Saracinesche alzate per tabaccai, edicole, farmacie, parafarmacie. E ancora per le attività commerciali di generi alimentari e prima necessità, prodotti agricoli e florovivaistici, abbigliamento intimo e per bambini. Gli altri, compresi barbieri, parrucchieri e centri estetici restano chiusi, mentre ai bar è consentito l’asporto fino alle 18 e ai ristoranti fino alle 22.

Le scuole restano aperte in presenza fino alla terza media, ma ci sono diversi alunni positivi e altri in quarantena, racconta Il Centro, nello specifico nella primaria si registrano 4 positivi e 30 alunni di una classe in isolamento. Nella secondaria di primo grado i contagiati sono 5, mentre 27 studenti si trovano in quarantena. Sono invece rientrate in presenza le due classi dell’infanzia che hanno dovuto osservare un periodo di isolamento per due contagi accertati riferibili a due diverse varianti del virus. Anche diversi insegnanti sono in quarantena.

“Va avanti il nostro obiettivo, per cui riusciremo ad avere l’immunità di gregge entro il 30 settembre. Nel mese di giugno ci sarà un ulteriore slancio”.

Lo ha affermato l’assessore alla Sanità della Regione Abruzzo, Nicoletta Verì, a margine della visita di ieri del generale Francesco Paolo Figliuolo all’hub vaccinale di Pescara.

“È una visita importante, ma soprattutto una verifica del nostro operato. Stiamo seguendo le linee che il generale ha dettato. Con grande sinergia tra la Asl e il territorio abbiamo portato la regione ad avere un punteggio superiore alla norma nazionale. Il generale ha apprezzato in maniera notevole il lavoro svolto. Ha promesso altre dosi per poter completare quelle richieste che a noi arrivano quotidianamente”, ha concluso Verì.

Come sottolineato ieri anche dal commissario Figliuolo, però, l’Abruzzo è in ritardo sulle vaccinazioni agli over 70 e 80. “Siamo qualche punto sotto rispetto alla popolazione residente dati Istat”, ha perè spiegato il referente della campagna vaccinale Maurizio Brucchi, “ma degli anziani iscritti in piattaforma abbiamo vaccinato quasi il 90%. È chiaro che c’è una parte di pazienti allettati sui quali è più difficile arrivare, ma ci stiamo lavorando”

Quattro intanto le postazioni nella mattinata e tre nel pomeriggio saranno operative oggi, sabato 8 maggio, per lo screening delle scuole promosso dal Comune dell’Aquila, in collaborazione con gli istituti che ne hanno fatto richiesta. L’iniziativa è rivolta principalmente agli studenti delle superiori.

In particolare, dalle 9 alle 18 i tamponi per i test covid-19 saranno somministrati alla palestra dell’Ipsiasar con ingresso da via Aldo Moro, al Musp del convitto nazionale “Cotugno” di via Ficara e alla palestra del liceo scientifico in via Acquasanta. Dalle 9 alle 14 sarà operativa anche la postazione presso la palestra dell’istituto di istruzione superiore “Amedeo d’Aosta” in via Acquasanta.

Attivo il numero verde del Comune 800.666.622 domani dalle 9 alle 18 ma solo per informazioni relative allo screening.

 

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: