COVID: ABRUZZO CON INCIDENZA PIÙ ALTA CON 931 CASI OGNI 100MILA ABITANTI, MA CONTAGI IN CALO

5 Agosto 2022 09:49

Regione - Sanità

ROMA  – Abruzzo 931, Marche 775, Veneto 747 sono le tre regioni con l’incidenza dei casi di Covid ogni 100 mila abitanti più alta.

Scende comunque ancora l’incidenza settimanale dal 29 luglio al 4 agosto, a livello nazionale dei casi di Covid in Italia che si fissa a 533 ogni 100.000 abitanti   rispetto a 727 ogni 100.000 abitanti.

Lo si legge nella tabella sugli indicatori decisionali che accompagna il monitoraggio che ANSA ha potuto visionare.

La Lombardia ha il valore più basso a 392.

In area medica l’occupazione più alta di posti letto è in l’Umbria (35,6%), seguita da Calabria (29,9%) e Liguria (25,5%).

Il valore più basso è in Piemonte a 7,7% rispetto ad una media nazionale di 15,2.

Per le intensive il valore più alto in Sardegna (7,4%), Calabria (5,85), ed Emilia (5,7%) con una media del 3,6%.

Giù anche l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici che è stato pari a 0,90 (range 0,82-1,06), in diminuzione rispetto alla settimana precedente quando toccava 1,03.

Anche l’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero è in diminuzione e sotto la soglia epidemica: Rt 0.82 (0,80-0,84) rispetto a Rt 0,95.

Il tasso di occupazione in terapia intensiva è in calo al 3,6% al 4 agosto contro il 4,1% del 28
luglio. Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale scende al 15,2% contro il 17,0% negli stessi periodi di riferimento.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: