COVID: ABRUZZO IN ZONA GIALLA DA LUNEDI’.
PIU’ 120 PER CENTO CASI NELL’ULTIMA SETTIMANA

L'ULTIMO BOLLETTINO: 1.540 NUOVI CASI, 530 GUARITI, 4 MORTI, POSITIVITA' A 13,47

7 Gennaio 2022 14:44

L'Aquila: Sanità

L’AQUILA – L’Abruzzo da lunedì sarà in zona gialla.

Il monitoraggio settimanale dell’Istituto superiore di sanità e del ministero della Salute, infatti, ha certificato il peggioramento cui si assiste ormai da settimane. Oltre le soglie limite sia il tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva sia quello relativo all’area non critica.

Nel frattempo, nel weekend è previsto lo screening sulla popolazione scolastica, in vista della riapertura delle scuole, che avverrà lunedì come confermato dall’ordinanza firmata oggi dal presidente di Regione, Marco Marsilio.

Il totale dei casi di Covid-19 accertati dall’inizio dell’emergenza, a fine febbraio 2020, ad oggi supera quota 130mila e arriva a 130.440. Di questi, 23.867 – pari a quasi il 20%, cioè uno su cinque – sono emersi solo nell’ultima settimana, in assoluto quella caratterizzata dai numeri più alti.

Fino al 29 dicembre l’Abruzzo non aveva mai superato i mille nuovi positivi in 24 ore; da quel giorno non è mai scesa al di sotto di tale soglia, con il record assoluto di 5.315 nuovi casi il 5 gennaio. La variazione dei nuovi casi registrati nell’ultima settimana, rispetto ai sette giorni precedenti, è pari al +120%.

In sette giorni i pazienti ospedalizzati sono passati da 194 a 298, con una variazione del 50% circa: quelli in area non critica sono cresciuti del 51%, mentre quelli in terapia intensiva sono aumentati del 25%.

Gli attualmente positivi sono passati da 17.051 di sette giorni fa ai 38.983 odierni, con un incremento del +130%. Diciannove i decessi dell’ultima settimana; nella precedente erano stati undici. Il maggior numero di nuovi casi dell’ultima settimana è emerso nel Chietino (+7.840), seguito dal Pescarese (+5.858), dal Teramano (+5.360) e dall’Aquilano (+3.484).

Sono 1.540 i nuovi casi accertati nelle ultime ore. Dei positivi odierni, 1024 sono stati identificati attraverso test antigenico rapido. Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari (2.904) e test antigenici (8.826), è pari a 13,47%. Quattro i decessi recenti, che fanno salire il bilancio delle vittime a 2.659.

In rapido aumento i ricoveri. I nuovi positivi hanno età compresa tra 2 mesi e 98 anni. Gli attualmente positivi sono 38.983 (+1.006): 269 pazienti (+21) sono ricoverati in ospedale in area medica e 25 (+1) sono in terapia intensiva, mentre gli altri 38.689 (+984) sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 88.798 (+530).

In Abruzzo sono poco più di 80mila, stando all’ultimo aggiornamento presente sul sito del Governo, i cittadini con più di 50 anni che non hanno ricevuto neppure una dose di vaccino contro il Covid-19 e che dovranno obbligatoriamente sottoporsi alla vaccinazione nei prossimi giorni per mettersi in regola in base a quanto disposto dall’Esecutivo.

Il dato reale, in ogni caso, dovrebbe essere più basso in quanto il totale comprende anche guariti, soggetti esenti e persone formalmente residenti in Abruzzo ma domiciliate altrove. La platea di over 50 è composta da 634.838 persone: 554.648 utenti , cioè l’87,4%, hanno completato il ciclo vaccinale. Il maggior numero di soggetti non vaccinati (30.311) appartiene alla fascia 50-59 anni, seguita da quella degli over 80 (18.930), da quella 60-69 anni (17.953) e dalla fascia 70-79 anni (12.996).

ESITO TAMPONI ON LINE

Per fronteggiare l’emergenza epidemiologica, l’Assessorato regionale alle salute attiverà un nuovo servizio: dal 12 gennaio sarà possibile conoscere da remoto gli esiti dei tamponi effettuati. Attraverso la piattaforma “Mia” (portale di raccolta dei dati ed informazioni personali) sarà garantita, agli utenti, la visualizzazione dei referti dei tamponi molecolari e dei test antigenici eseguiti nelle strutture del territorio abruzzese (Asl, laboratori privati, farmacie, ecc.).

Sarà sufficiente collegarsi con uno smartphone, o dal pc di casa, al sito https://mia.regione.abruzzo.it, e dall’area “Mia Salute” è possibile consultare il referto (è necessario lo Spid).

Nel rispetto delle norme in materia di privacy, “il portale – spiega l’assessore Nicoletta Verì – consentirà di conoscere direttamente l’esito del test effettuato, senza attendere che sia l’operatore della ASL o il proprio medico di fiducia, a fornire l’informazione”.

Il sistema, inoltre, consentirà di visualizzare tutte le informazioni inserite nel tempo attraverso il sistema di tracciamento tamponi.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: