COVID ABRUZZO, SI ALLONTANA L’IMMUNITA’ DI GREGGE:
“NON BASTA L’80 PER CENTO DI VACCINATI”

PARRUTI: "VARIANTE DELTA TROPPO CONTAGIOSA"; L'ULTIMO BOLLETTINO: 101 NUOVI CASI E UN DECESSO

5 Settembre 2021 09:21

Regione: Abruzzo

PESCARA – In Abruzzo la variante Delta domina toccando picchi del 100% a Pescara e prevale nel resto della regione. Sulla base di questi dati l’infettivologo Giustino Parruti avverte: “così l’attuale concetto di immunità di gregge viene messo in discussione”.

Al Centro, l’esperto spiega che sono troppo alte la diffusività e contagiosità di questa variante per pensare che otto persone su dieci vaccinate possano essere sufficienti a dire di aver raggiunto la tanto sospirata immunità di gregge: “Se fosse meno contagiosa basterebbe la protezione di 8 persone su dieci, ma allo stato attuale due su dieci non protette rappresentano un fattore di rischio. Quindi l’80% che alcuni tra gli esperti avevano ipotizzato come un livello sufficiente a sostenere di aver raggiunto l’immunità di gregge, basato sui dati della prima variante, non basta più a fermare la contagiosità per una variante così penetrante. Il messaggio da lanciare è che dobbiamo cercare di alzare il numero dei vaccinati, pertanto è opportuno trovare tutte le risorse di persuasione, di comunicazione, di convincimento per raggiungere almeno il 90% di copertura se vogliamo vivere un autunno più sereno”.

In merito alle somministrazioni delle terze dosi, spiega ancora Parruti: “È sicuramente importante negli ultraottantenni e nei pazienti con immunodeficit. La terza dose trova una percentuale di persone verso le quali è necessaria e non controproducente. Per quanto riguarda quelle con un ‘normale’ profilo immunitario, invece, al momento non abbiamo dati tanto forti da poter dire che sia davvero necessaria”.

E sull’obbligatorietà dei vaccini: “Personalmente sono sempre molto titubante sotto questo aspetto. Trovo più giusto che si prosegua con campagne che facciano capire a tutti quanto sia importante la vaccinazione. Nelle ultime settimane la fiducia è cresciuta e dobbiamo continuare così. Penso che si possa vaccinare senza problemi il 96% della popolazione. Rimarrà fuori uno zoccolo di ideologi irragionevoli”.

L’ULTIMO BOLLETTINO

Secondo l’ultimo bollettino, sono 101 i nuovi casi di Coronavirus in Abruzzo, di età compresa tra 2 e 94 anni, emersi dall’analisi di 2.819 tamponi molecolari e 7.512 test antigenici.

Nelle ultime ore è stato registrato un decesso mentre risulta invariato il numero dei guariti (74.765 in totale).

Dei nuovi positivi 44 sono residenti nella provincia di Teramo, 31 in quella dell’Aquila, 18 in quella di Pescara,  6 in quella di Chieti, 2 fuori regione o con residenza in accertamento.

Gli attualmente positivi sono 2.293 attualmente positivi (+100), 83 i ricoverati in area medica (invariato), 5 in terapia intensiva (-1), 2.205 in isolamento domiciliare (+101).

Commenti da Facebook
RIPRODUZIONE RISERVATA
  1. coronavirustmp90 178x100 - COVID ABRUZZO, SI ALLONTANA L'IMMUNITA' DI GREGGE:<BR> "NON BASTA L'80 PER CENTO DI VACCINATI"
    COVID ABRUZZO: 101 NUOVI CASI E UN DECESSO
    PESCARA - Sono 101 i nuovi casi di Coronavirus in Abruzzo, di età compresa tra 2 e 94 anni, emersi dall'analisi di 2.819 tamponi molecolari e 7.512 t...
Articolo

Ti potrebbe interessare: