GIOVANE DI VASTO TORNA INFETTO DA VACANZA STUDIO A MALTA

COVID ABRUZZO: TORNANO A SALIRE CONTAGI
9 NUOVI CASI; 4 ALTRI POSITIVI IN CAS L’AQUILA

12 Agosto 2020 14:32

PESCARA –  Dopo i tre casi di ieri, che facevano ben sperare, torna a salire il numenro dei postivi al coronavirus in Abruzzo, 9 quelli scoperti nelle ultime ore. Ancora per fortuna nessun decesso registrato.

Lo comunica il Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell'Assessorato regionale alla Sanità.

Al netto dei riallineamenti sulle residenze, legati a casi già conteggiati nei giorni scorsi e sui quali erano in corso verifiche sulla provenienza, i 9 positivi di oggi sono residenti in provincia dell'Aquila (5), Chieti (3) e Teramo (1).

Intanto si registrano altri 4 casi, facendo arrivare il totale a 6, su 15 ospiti, di postivi nel centro di accoglienza del quartiere Pettino a L'Aquila.

Un 21enne di Vasto è stato invece ricoverato presso l'unità operativa di Malattie infettive del “San Pio” per sospetta infezione da Coronavirus.

Il giovane, di ritorno da una vacanza studio di tre settimane a Malta, si è presentato in ospedale manifestando i sintomi tipici, febbre e tosse, ed è stato sottoposto ai primi accertamenti che sembrano confermare il contagio: la Tac ha evidenziato una polmonite interstiziale, così come il tampone rapido ha dato esito positivo.

Tornando al consueto bollettino del Servizio Prevenzione e Tutela della Salute dell'Assessorato regionale alla Sanità: al netto dei riallineamenti sulle residenze, legati a casi già conteggiati nei giorni scorsi e sui quali erano in corso verifiche sulla provenienza, i 9 positivi di oggi sono residenti in provincia dell'Aquila (5), Chieti (3) e Teramo (1).

Del totale dei casi positivi, 288 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila, 879 in provincia di Chieti, 1640 in provincia di Pescara, 680 in provincia di Teramo, 28 fuori regione e 1 per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.






Il totale aumenta di 4 unità, in quanto sono stati espunti 5 positivi comunicati nei giorni scorsi e risultati già in carico ad altre Regioni)

Dall'inizio dell'emergenza, sono stati registrati 3516 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall'Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall'Università di Chieti e dal laboratorio dell'ospedale dell'Aquila.
 
Sono 23 i pazienti (invariato rispetto a ieri)ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 1 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 197 (+2 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 472 pazienti deceduti (invariato rispetto a ieri); 2823 dimessi/guariti (+2 rispetto a ieri, di cui 11 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 2812 che hanno cioè risolto i sintomi dell'infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 221 (+2 rispetto a ieri).

Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 137.776 test.

A dare notizia dei 4 nuovi positivi al centro di accoglienza dell'Aquila, è stato oggi pomeriggio il sindaco Pierluigi Biondi.

“Il servizio di prevenzione della Asl mi ha informato che, all’esito delle attività di controllo e monitoraggio dei migranti localizzati presso una residenza in città, sono stati riscontrati altri 4 casi di contagio da coronavirus. Su quindici ospiti, pertanto, 6 sono positivi al Covid-19”.

“Evidentemente le misure di precauzione adottate non sono sufficienti. Ho parlato con tutti gli organi istituzionali per chiedere un controllo maggiore e un aumento delle attività di vigilanza. Ciò che sta accadendo testimonia ulteriormente la irresponsabilità di un governo totalmente incapace di controllare le frontiere e i flussi migratori e che, senza curarsi delle conseguenze, mette a rischio una comunità che, con diligenza, sacrifici e rispetto delle regole, ha segnato per mesi zero casi, e distribuisce in giro per l'Italia incombenze e contagiati”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: