COVID: ASL CHIETI, “AL NUMERO VERDE NON RISPONDE NESSUNO, DOPO DUE ANNI ANCORA DISAGI”

7 Gennaio 2022 18:55

Chieti: Sanità

CHIETI – “Decine di chiamate, ore di attesa al telefono e nessuna soluzione. Impossibile parlare con qualcuno. Siamo ancora a questo punto due anni dopo?”.

A denunciare il disagio è una lettrice di AbruzzoWeb che, a seguito di una riscontrata positività al Covid, ha tentato invano di mettersi in contatto con la Asl di Chieti anche attraverso il numero verde messo a disposizione proprio per l’emergenza sanitaria.

“Ho avuto l’esito positivo del tampone il 4 gennaio, da allora non ho ricevuto alcun tipo di comunicazione, a differenza di altri miei conoscenti che sono risultati positivi dopo di me. Mi sono messa subito in isolamento, come ovvio, e comunicato il tutto al medico di base. Dalla Asl però non ho ricevuto alcuna comunicazione e comunque è impossibile parlare con qualcuno. Va bene che non rispondano subito, comprensibile che le linee risultino intasate date le circostanze, ma è eccessivo non poter sperare di ricevere una mezza risposta”.

“Voglio capire se in qualche modo la mia positività sia stata registrata, è inutile sottolineare l’importanza del perché. Ormai le nostre vite sono scandite da green pass e tamponi e a questo punto, dopo due anni di restrizioni, di vaccini e tamponi, non è francamente tollerabile che non siano in grado di far funzionare un servizio telefonico disposto esclusivamente per l’emergenza. Saranno stanchi gli operatori, ma siamo stanchi tutti, tutti dobbiamo continuare a vivere e lavorare con questa spada di damocle. E se qualcosa non funziona dobbiamo stare anche zitti? Forse sarebbe stato il caso di organizzarsi seriamente e davvero in questi due anni”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: