COVID, ASL PESCARA SU CASO OSS: “FATTI 100 CONTRATTI A TERMINE”

3 Maggio 2021 20:56

PESCARA – “Il bando relativo all’avviso pubblico per l’assunzione, a tempo determinato, di personale Oss ha previsto espressamente, tra i titoli valutabili, il servizio stipulato con agenzie interinali e svolto presso Enti Pubblici. Tale avviso, in particolare, ha consentito l’immissione in servizio, a tempo determinato, di 100 Oss, con conseguente doveroso avvicendamento del personale in somministrazione con personale reclutato attraverso la graduatoria della Asl di Pescara, nelle more di imminente procedura concorsuale”.

Lo afferma in una nota la Asl di Pescara: “Conformemente a quanto stabilito dalla normativa vigente, l’avviso per Oss – aggiunge l’azienda sanitaria – è stato debitamente pubblicato sul sito aziendale, onde consentirne la massima conoscibilità”.

La Asl ricorda che nella fase di emergenza ha “utilizzato tutti gli strumenti previsti dalla normativa vigente, ivi incluso il ricorso ai contratti di somministrazione lavoro. Si è trattato, ad ogni modo – si legge – di contratti a termine. Superate le prime fasi dell’emergenza, la Asl, con deliberazioni n. 1351 del 30 ottobre 2020 e n. 1373 del 5 novembre 2020, ha indetto due avvisi pubblici, per soli titoli, finalizzati all’assunzione a tempo determinato, per le esigenze relative all’emergenza Covid-19, rispettivamente, di Infermieri e di Operatori Socio Sanitari”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: