COVID, BASSETTI: “GIUSTO SUPER GREEN PASS LAVORO, E’ OBBLIGO VACCINO INDIRETTO”

3 Gennaio 2022 17:04

Italia: Sanità

ROMA – “L’estensione del Super green pass a tutti i lavoratori è un obbligo vaccinale indiretto, perché se per andare a lavorare devi avere la vaccinazione è equivalente all’obbligo” e “mi pare assolutamente giusto” introdurlo.

Lo dice all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova a proposito di una delle misure restrittive che potrebbero essere decise dal Governo nel Cdm di mercoledì.

“L’obbligo vaccinale posto da Lorenzin nel 2017 – ricorda il medico – prevedeva che se non eri vaccinato non andavi a scuola e se non vaccinavi tuo figlio avevi una sanzione amministrativa. Quindi dire che se non ti vaccini non puoi andare a lavorare non è molto diverso dalla legge dell’obbligo vaccinale introdotta per gli studenti, io lo chiamo a tutti gli effetti un obbligo vaccinale”.

Quanto alla necessità di spingere ancora sulle vaccinazioni, in realtà “arrivati all’85% della popolazione vaccinata, con la variante Omicron alle porte che – dice provocatoriamente Bassetti – riuscirà a immunizzare tutti entro primavera, si poteva anche rischiare di avere 6 milioni di persone non vaccinate. Il problema – sottolinea – è che questi 6 milioni di persone vanno a riempire le terapie intensive e i nostri ospedali”.

“Nelle terapie intensive della Liguria – dice l’infettivologo – l’80% sono non vaccinati giovani. Uno Stato non può permettere che nei prossimi 3-4 mesi si intasi il servizio sanitario perché qualcuno ha deciso deliberatamente di non vaccinarsi. A chi si è vaccinato superando paure cosa diciamo? Che chi non lo ha fatto – conclude – ha il diritto di mettere a rischio la tenuta del nostro sistema?”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: