COVID: DA SOSPIRI GARANZIE SU RISTORI A COMITATO SPONTANEO LAVORATORI ABRUZZO

8 Marzo 2021 15:02

L’AQUILA – Questa mattina il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri ha messo in collegamento tutti i capogruppo dei partiti politici al comitato spontaneo lavoratori Abruzzo, rappresentato da 3 suoi referenti Annalori Barbati, Igor Antonelli e Aleandro Mariani.

Il punto più importante che hanno affermato gli attivisti è stato quello di pagare il Cura Abruzzo 1-2, Aiuta impresa, fondo perduto, sblocco della legge 10 del 3/6,ricevendo anche da parte del presidente del consiglio regionale la propria solidarietà, ammettendo i ritardi e assicurando piena occupazione del caso. Inoltre sono stati trattati anche tutti i punti che riguardano la carta di intenti del Comitato di competenza della Regione Abruzzo

“E’ stato un ottimo inizio – commentano gli attivisti – ci aspettano tre date importanti in cui discuteremo in Regione delle istanze accolte. Il nostro intento non è quello di chiedere l’elemosina ma quello di tornare a lavorare al più presto con protocolli chiari e certi, il virus si sconfigge solo facendo squadra tra forze politiche e noi. Al riguardo ci spiace constatare che la politica regionale risulti ancora non tempestiva nelle interpretazioni delle analisi numeriche degli specialisti, così come nella definizione di aree a livello comunale e non provinciale, ci è stato contestato l’evidente ed oggettivo ritardo di 3 settimane nella chiusura di Pescara e di Chieti nonché il fatto che le zone rosse siano fuori controllo rigido degli enti preposti”.

Sul tema tecnologico e del tracciamento, non si riscontra la volontà di intraprendere azioni che non siano di mero allineamento alle politiche nazionali. Il prossimo appuntamento del Comitato spontaneo in consiglio regionale è per il 9 marzo insieme all’Abi.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: