COVID, DRAGHI: RIAPERTURE DAL 26 APRILE, PRIORITA’ A SCUOLE E ATTIVITA’ ALL’APERTO

16 Aprile 2021 15:52

ROMA – “Si può guardare al futuro con un prudente ottimismo e con fiducia”.

Lo dice il premier Mario Draghi in una conferenza stampa a palazzo Chigi, riferendosi al dossier riaperture: “C’è un cambiamento rispetto al passato. Si dà precedenza alle attività all’aperto e alle scuole”, con l’anticipazione dell’allentamento delle misure dal 26 aprile. “Le scuole riaprono in presenza nelle zone gialle ed arancioni, nelle zone rosse in parte in presenza e in parte a distanza. Il governo ha preso un rischio ragionato, con i dati in miglioramento”, afferma il presidente del Consiglio. “Un rischio che si fonda su una premessa: i provvedimenti, quale l’obbligo delle mascherine, devono essere osservati”, spiega Draghi.

Il governo sulle aperture oggi ha preso “un rischio ragionato, un rischio fondato sui dati che sono in miglioramento”, sottolinea Draghi confermando che la cabina di regia “anticipa al 26 di questo mese l’introduzione della zona gialla”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: