COVID, DRIVE-IN E SCREENING DANTE LABS: AD RIPOSATI, “NUMERI OLTRE OGNI ASPETTATIVA”

2 Dicembre 2020 14:05

L’AQUILA – Prima l’attivazione di un centro per test anti-covid nel Tecnopolo d’Abruzzo, all’Aquila poi, nello stesso spazio industriale, la creazione un drive in, replicato successivamente ad Avezzano, nel sito della Crua ex-Arssa, ed ancora, screening su base volontaria gestiti in almeno 14 comuni dell’Aquilano: tutto ciò con migliaia di test e tamponi molecolari “effettuati in collaborazione con la Asl provinciale e con le altre Istituzioni e con l’ascolto dei cittadini per rispondere alle richieste di persone preoccupate per la emergenza in atto nel territorio provinciale e anche di aziende ed associazioni in convenzione”.

A un mese dall’avvio del drive-in e di altri servizi nel capoluogo regionale e in provincia, è questo il bilancio dell’attività portata avanti da Dante Labs, la multinazionale specializzata nel sequenziamento del Dna che dopo la pandemia ha riconvertito la mission nei test e tamponi covid che vengono processati nell’innovativo centro insediato nel Tecnopolo d’Abruzzo: Dante Labs ha commesse in tutto il mondo. Tra gli obiettivi centrati dalla multinazionale fondata da Andrea Riposati e Mattia Capulli, i due giovani manager aquilani che si sono formati negli Stati Uniti, ci sono “la identificazione e la comunicazione alla Regione Abruzzo di tutti i casi positivi, il servizio di testing ad importanti aziende convenzionate, il servizio assicurato a costi sociali per tutti i cittadini, in particolare per bambini e studenti, insieme a corsie preferenziali per persone con disabilità e donne in gravidanza”.

In riferimento ai piani di screening di dipendenti e collaboratori eseguiti in convenzione con organizzazioni e aziende, Riposati, Ad e co-fondatore di Dante Labs, spiega che “abbiamo permesso a molte realtà aziendali locali e nazionali di continuare l’attività e di non causare pregiudizi e ritardi alla continuità dell’attività produttiva, sono davvero molto soddisfatto del successo ottenuto anche perché ci siamo posti come loro partner nell’ausilio della salute dei loro dipendenti”.

“Il Coronavirus rischia di portare al tracollo molte aziende, soprattutto con riguardo alle PMI, Dante Labs vuole offrire agli imprenditori locali e nazionali un valido supporto – continua il manager -. A livello generale, la nostra attività ha portato numeri al di sopra di ogni prevedibile aspettativa – spiega Riposati -. Grazie alla collaborazione che abbiamo con le Autorità sanitarie regionali e locali, abbiamo comunicato numerosi casi positivi alla ASL, supportando attivamente il sistema di tracciamento pubblico in questo momento molto difficile”.

L’attivazione dei servizi è coincisa con la grande emergenza scattata in provincia dell’Aquila colpita duramente da settimane da una impennata di contagi che ha messo in ginocchio il sistema sanitario, causando una forte pressione sulle strutture sanitarie con una drammatica carenza di posti letto e personale: tutti i servizi sono stati avviati dopo l’ottenimento delle autorizzazioni sanitarie nazionali e regionali, e gestiti in collaborazione con le istituzioni locali, tra cui la Asl provinciale dell’Aquila, alla quale vengono comunicati tempestivamente i risultati.




Il test eseguito è il tampone molecolare tramite tecnologia rt-pcr, il test attualmente più affidabile per la diagnosi di infezione da Coronavirus: viene eseguito su un campione prelevato con un tampone a livello naso/oro-faringeo.

“Abbiamo voluto ascoltare la voce dei tanti cittadini fruitori dei nostri servizi tramite l’invio di un form per email da utilizzare per fornire preziose indicazioni – spiega ancora Riposati -. Questa è una regola del nostro sodalizio: ad esempio, la introduzione della corsia preferenziale per determinate categorie di utenti ed il prezzo agevolato per bambini e studenti sono state tutte novità introdotte dopo aver raccolto il parere dei nostri clienti”.

Il manager sottolinea ancora che “a seguito degli ottimi risultati registrati all’Aquila, è stato inaugurato un secondo drive-in ad Avezzano così da rafforzare il sistema di tracciamento anche nella Marsica, colpita ancora più duramente dalle impennate di contagi”. “Un altro modello certamente vincente è rappresentato dagli screening su base volontaria svolti in collaborazione con decine di comuni nell’aquilano – continua l’Ad. Tra i comuni si segnalano Ocre, Castelvecchio Subequo, Castel di Ieri, Molina Aterno, Goriano Sicoli, Prata D’Ansidonia, Navelli, San Demetrio nei Vestini, Rocca di Cambio, Rocca di Mezzo, Villa Sant’Angelo, Caporciano, Santo Stefano di Sessanio, Villavallelonga”.

Il drive-in a L’Aquila è aperto dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 16:00, nel Piazzale Tecnopolo d’Abruzzo. Ad Avezzano, nel sito della CRUA ex-ARSSA, invece, il servizio è offerto dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 16:00, ed il sabato dalle 9:00 alle 13:00.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: