COVID E SCUOLA IN DAD: NEL TERAMANO STUDENTI SI ALTERNANO PER STARE IN CLASSE CON LA COMPAGNA DOWN

14 Novembre 2020 11:59

TERAMO – Le lezioni in presenza vengono sospese causa covid e gli studenti si offono di tornare a scuola per non lasciare sola la loro compagna, affetta da sindrome di Down. E’ quanto avvenuto al liceo Saffo di Roseto degli Abruzzi, nel momento in cui, negli istituti superiori italiani è ripartita la Dad.

Come racconta il quotidiano Il Messaggero, la didattica a distanza, già sperimentata nel secondo quadrimestre dello scorso anno scolastico, le aveva annullato tutti i progressi conquistati in classe e le aveva portato apatia e depressione. A poco erano serviti gli educatori direttamente a casa a supportarla durante le lezioni davanti allo schermo del pc.

“La volta scorsa, la dad per mia figlia era stata distruttiva – ha riferito la mamma della 15enne – Si era chiusa in stessa, non parlava più, annullati tutti i progressi che aveva fatto in tanti anni, rischiava la depressione, così ho dovuto organizzare a casa una didattica in presenza con assistente educativo ed educatrice privata che l’aiutavano a svolgere il lavoro.




Ma con l’aiuto degli insegnanti e del dirigente scolastico, la studentessa è potuta tornare a seguire le lezioni in aula in aula in compagnia.

“Il dirigente scolastico ha cercato sempre di venirmi incontro, ma era sola con i professori curriculari, gli insegnanti di sostegno e i compagni collegati tramite la lavagna interattiva multimediale. Per Anna già questo era molto, ma non bastava. Questa non è vera inclusione”, ha denunciato la madre.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: