“EPIDEMIA E’ UN COMPLOTTO”, “NO MASCHERINE”, “TAMPONATEVI IL C..”: A ROMA FLOP MANIFESTAZIONE NEGAZIONISTI COVID

6 Settembre 2020 12:28

ROMA – “Il coronavirus non esiste” “tamponatevi il c…”, “Libertà, libertà,” e “giù le mani dai bambini”, “E tutta una farsa”, “Giù la mascherina”.

Questi solo alcuni dei clamorosi slogan intonati nei cori e vergati sui cartelli nel corso della manifestazione dei negazionisti di ieri a Roma.

Un flop, visto che il piazza della Bocca della Verità si sono riunite nemmeno 1.500 persone e associazioni fra cui ‘Il popolo delle mamme’, insieme ai ‘No mask’  agli immancabili ‘No vax’, i redivivi Forconi, parte dei gilet arancioni.

Poco più di un migliaio i partecipanti, quasi tutti senza mascherina: nessun distanziamento, tutti accalcati sotto al palco, alcune persone hanno portato in piazza anche bambini.

Obiettivo della manifestazione protestare contro le misure prese dal Governo per affrontare la pandemia da Covid-19, ma non solo.

Tra i presenti anche un sedicente prete con un volantino con l’immagine del presidente del Consiglio Giuseppe Conte associato al club Bilderberg.

Sul palco con il logo ‘Il popolo delle mamme’ montato per l’occasione, anche il leader di Forza Nuova Giuliano Castellino.

“Siamo qui perché ormai ci hanno privato di ogni forma di libertà e forma di pensiero. C’è una dittatura in atto – ha detto all’Adnkronos Castellino.

Non ha fatto mancare la sua presenza l’attrice e conduttrice Eleonora Brigliadori, attivista contro i vaccini a prescindere




“Sono qui come italiana di fronte all’attacco alle radici costituzionali della nostra libertà, alle radici della verità cristiana. Una politica che distrugge la vita attraverso vaccini, tamponi e limiti alla respirazione. Non sono mai rimasta a casa, nemmeno durante il lockdown”.  “Quando tornerò in televisione? Quando la tv italiana tornerà ad essere libera. Non tollero colleghi che mettono mascherina per garantirsi la poltrona”, conclude.

Hanno preso la parola sul palco pure il direttore di Imola Oggi Armando Manocchia e Alicia Erazo (Commissione internazionale dei Diritti umani) che ha “portato i saluti di Trump” che “è con il popolo italiano”.

Oratore appassionato il giudice Angelo Giorgianni fondatore dell’associazione l’Eretico: “Ci hanno accusato di essere fascisti perché manifestiamo oggi. Fascisti sono loro che ci hanno negato la libertà, non noi. Chi ci ha chiuso in casa 4 mesi, chi ci ha impedito di assistere i nostri morti”.

Non ha parlato alla fine Sara Cunial, l’ex deputata del M5s e ora Gruppo Misto, è però salita sul palco e salutato i manifestanti. Presente, ma anche lui non attivo, Davide Barillari, altro ex pentastellato. Assenti invece i vari Povia e Vittorio Sgarbi.

Numerose le prese di posizione della politica contro l’iniziativa.

Il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti aveva criticato la manifestazione su Twitter: “Fermatevi” aveva detto.

Forte anche l’opposizione a questa giornata ed in generale contro i negazionisti espressa dal premier Giuseppe Conte: “Oltre 274mila contagiati e 35 mila decessi. Punto”.

Stessa linea anche per il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e del ministro della Salute Roberto Speranza: “Rabbrividisco di fronte alla piazza dei negazionisti”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©




Ti potrebbe interessare:

Gli articoli più letti in queste ore: