COVID, FIASO: “AUMENTANO RICOVERATI CON ULTIMO VACCINO DA OLTRE 6 MESI, SPINGERE TERZA DOSE”

12 Gennaio 2022 16:35

Italia: Sanità

ROMA – “L’aumento della quota di ricoverati con l’ultima dose” di vaccino anti-Covid “fatta oltre 6 mesi prima, suggerisce che c’è un discreto numero di persone che rimanda la terza dose”.

A dirlo è Giuseppe Quintavalle, coordinatore per il Lazio della Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere (Fiaso) e direttore generale del Policlinico Tor Vergata di Roma, uno degli ospedali sentinella della Fiaso che oggi nel suo report settimanale ha rilevato un +32% dei ricoveri complessivi Covid, ordinari più terapie intensive.

“L’aumento dei contagi con il conseguente incremento dei ricoveri – continua Quintavalle – costringe le aziende sanitarie e ospedaliere a uno sforzo importante in questa fase della pandemia. Molte strutture, grazie all’esperienza ormai acquisita in quasi 2 anni, stanno attivando ulteriori posti letto per far fronte alle crescenti ospedalizzazioni”.

“Quello che emerge, in particolare, dai dati dei ricoveri in terapia intensiva, è ancora una volta la forte presenza, per la stragrande maggioranza dei pazienti, di non vaccinati: bisogna continuare a spingere la campagna vaccinale e il ripetuto sollecito all’effettuazione della terza dose, anche anticipando la scadenza dopo il quarto mese, diventa stringente”, conclude il Dg.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    Messaggio elettorale a pagamento
    squadra lega l'aquila
    Messaggio elettorale a pagamento

    Ti potrebbe interessare: