COVID: GUERRIGLIA URBANA A NAPOLI, FUMOGENI CONTRO REGIONE, PROTESTE ANCHE A SALERNO

23 Ottobre 2020 23:45

NAPOLI- Scene di guerriglia urbana in via Santa Lucia, davanti al palazzo della Regione Campania.

I manifestanti scesi in piazza contro le restrizioni anti Covid, tutti con il volto coperto dalle mascherine, sono riusciti a superare lo sbarramento delle forze dell’ordine e ora in centinaia stanno lanciando petardi e accendendo fumogeni davanti al palazzo mentre le forze dell’ordine rispondono con un fitto lancio di lacrimogeni.

Dal corteo anche bottiglie di vetro contro il muro degli agenti, un centinaio, in tenuta antisommossa.

Uno dei razzi dei manifestanti è finito in mezzo ai curiosi che su via Santa Lucia assistevano alla scena.

Nessun ferito.




Intanto proteste anche a Salerno, dove i commercianti sono scesi in piazza contro la prima notte di coprifuoco e soprattutto contro l’imminente lockdown che dovrebbe scattare in Campania, come anticipato oggi dal governatore Vincenzo De Luca.

Già stamattina gli operatori della movida si erano radunati in piazza Amendola bloccando anche il traffico lungo via Roma.

Stasera sono tornati in strada puntando il dito contro De Luca.

“Fino a pochi giorni fa i politici ci cercavano per avere i voti, ora al primo ostacolo ci rinchiudono e ci abbandonano”, dicono i commercianti radunati in piazza Amendola.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore: