COVID, IN ABRUZZO VACCINATO CON PRIMA DOSE L’87 PER CENTO DEGLI OVER 80

17 Maggio 2021 16:41

PESCARA – Qual è la situazione vaccini Covid 19 in Abruzzo? A spiegarlo, dati alla mano, ad Adnkronos, è Maurizio Brucchi, referente regionale per la campagna vaccinale.

“Per quanto riguarda gli over 80 – spiega – su 104.003 anziani – sono dati Istat – in 91.016, ossia l’87%, hanno ricevuto la prima dose; in 78.471, il 75%, entrambe. Siamo perfettamente in linea con la media nazionale. Per quanto concerne la fascia 70-79, su 130.572 aventi diritto, in 102.335, ossia il 78%, hanno avuto la prima inoculazione; in 36.432, 27%, anche la seconda. Qui – viene spiegato – c’è da tenere conto del fatto che viene somministrato il vaccino Astrazeneca, il cui richiamo è stato posticipato alla dodicesima settimana”.

“Nella fascia di età 60-69 – prosegue Brucchi – su 167.705 cittadini, in 93.787, ossia il 55%, hanno ricevuto la prima dose. Riguardo ai fragili, nella fascia 50-59 abbiamo vaccinato, con la prima dose, 59.413 persone ossia il 29% e in quella 40-49, 36.855 cioè il 19%”.

Da oggi sono cominciate la vaccinazioni per i cittadini 50-59 e sono state aperte le prenotazioni per quelli che hanno tra 40 e 49 anni. “Per quanto riguarda la fornitura dei vaccini – evidenzia Brucchi – al momento non ci sono problemi. Noi abbiamo ricevuto un quantitativo straordinario di dosi Astrazeneca, 31.500, per completare le vaccinazioni nelle scuole. Di Pfizer arrivano 44-45mila dosi a settimana e dai primi di giugno ne saranno molte di più. Di Moderna e Johnson & Johnson riceviamo poche migliaia a settimana”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

    Ti potrebbe interessare: