COVID: IN INGHILTERRA TAMPONI GRATIS 2 VOLTE A SETTIMANA; 31 MILIONI VACCINATI, CROLLANO CONTAGI

5 Aprile 2021 13:27

LONDRA – A partire dal 9 aprile tutti coloro che vivono in Inghilterra potranno fare un test rapido per la ricerca del coronavirus gratuitamente, due volte alla settimana. Lo ha annunciato il governo di Boris Johnson. “Finora i test erano disponibili soltanto per coloro che erano più a rischio”, si legge sul sito del governo, “ma adesso saranno offerti a tutti e incoraggiamo la gente a farli per prevenire la diffusione dell’epidemia e tornare ad una vita più normale”.

L’ultimo bilancio giunto da Londra segna intanto un nuovo record: il numero dei decessi per covid cala ai minimi da sette mesi con 10 morti nelle ultime 24 ore, il numero più basso di vittime dal 14 settembre del 2020. I nuovi contagi inoltre scendono a 3.423.  I vaccini stanno facendo effetto:  5 milioni di persone nel Regno Unito hanno già ricevuto la seconda dose.  Mentre sono quasi 31,5 milioni le persone che hanno ricevuto la prima dose.

“In questo momento, realizzare dei test rapidi regolari è ancora più importante per assicurarci che gli sforzi compiuti con la campagna vaccinale non siano inutili”, ha sottolineato Johnson.

L’iniziativa “sarà essenziale per l’allentamento delle restrizioni poiché consentirà di eliminare rapidamente la diffusione delle varianti” del virus, si legge ancora nel sito governativo.

“Circa un positivo su tre non ha sintomi e nel momento in cui riapriamo le attività e riprendiamo la vita che ci è così tanto mancata dei test rapidi regolari saranno fondamentali per aiutarci a individuare velocemente i positivi e fermare qualsiasi focolaio”, spiega il ministro della Salute, Matt Hancock.

“Le vaccinazioni sono essenziali – ha aggiunto – ma per recuperare la nostra libertà e tornare alla normalità dobbiamo essere tutti testati regolarmente”. Secondo i media britannici, i test saranno disponibili gratuitamente nei centri dove sono già eseguiti, nelle farmacie, sui luoghi di lavoro, nelle scuole e anche tramite la posta. Sono però state già espresse alcune critiche per il rischio che l’iniziativa diventi uno “scandaloso spreco di denaro”, come si legge sul sito della Bbc.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: