COVID L’AQUILA: POLEMICHE SU CHIUSURA SCUOLA TORRIONE, “COLPA ISTERIA GENITORI, DECISIONE ECCESSIVA”

di Azzurra Caldi

20 Novembre 2020 09:36

L’AQUILA – “Per colpa delle isterie di alcuni genitori la scuola è stata chiusa con interruzioni di pubblico servizio”: continua la polemica all’Aquila sui casi Covid all’interno delle scuole primaria e dell’infanzia del Torrione, chiuse dal sindaco Pierluigi Biondi su indicazione del Dipartimento di prevenzione della Asl e d’intesa con il dirigente scolastico dopo giorni di segnalazioni, con genitori preoccupati.

Cinque classi su otto in quarantena alla scuola primaria, una su due a quella dell’infanzia, contagi tra docenti, alunni e personale scolastico hanno costretto così a chiudere il plesso di via Alcide de Gasperi, ma non tutti i genitori sembrano d’accordo.




“A seguito del clamore mediatico e l’isteria generale tra alcuni genitori, stamattina andremo tutti a fare il tampone (mia figlia lo aveva già fatto per tornare a scuola dopo la quarantena), intasando ulteriormente i laboratori della Asl – lamenta una mamma – Parlare di focolaio con 10 casi acclarati, mi sembra francamente eccessivo, considerando che su un totale di utenti (tra alunni, insegnanti e personale) pari a circa 200 persone (sicuramente sono di più) si parla di una percentuale pari al 5 %. Tra l’altro nella giornata di mercoledì la situazione era già stata sottoposta al sindaco e alla Asl che hanno ritenuto la non necessità di chiusura della scuola, in quanto non c’era nessuna evidenza di cluster”. Infine punta il dito contro la stampa locale: “Se volete fare le inchieste, fatele con i dati alla mano, non sulla base delle lamentele di qualcuno”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore: