COVID L’AQUILA: “TERRORISMO E PAROLE AL VENTO”, RISTORATORI E COMMERCIANTI IN PIAZZA

23 Ottobre 2020 21:39

L’AQUILA – I ristoratori aquilani scendono in piazza e invitano tutti i commercianti abruzzesi, i dipendenti delle imprese private, i fornitori, le associazioni di categoria, i sindacati, le maestranze ad unirsi a loro “per manifestare l’assoluto e totale dissenso verso la politica dell’auto-lockdown, azione terroristica, subdola e miope del Governo Italiano”.

E’ quanto si legge nella nota diffusa dall’Associazione Ravv, Ristoratori aquilani vs virus: l’appuntamento  è il 28 ottobre, alle 10, in Piazza Duomo all’Aquila.




“Consapevoli del ruolo centrale che la piccola e media impresa italiana riveste nell’equilibrio del sistema Paese – spiegano -, vogliamo urlare a gran voce la nostra rabbia di donne e uomini vessati e dimenticati nel momento più difficile della Repubblica degli ultimi 75 anni. E la Repubblica siamo tutti noi!

“Siamo stanchi di parole al vento. Se lo Stato non ci tutela, lo faremo da noi!”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore: