COVID, META’ DEI CASI TRA PESCARA E CHIETI RICONDUCIBILE A VARIANTE

10 Febbraio 2021 15:19

PESCARA- La metà dei casi di coronavirus accertati tra giovedì e venerdì scorsi nelle province di Pescara e Chieti è riconducibile ad una variante.

È emerso che circa il 50% dei positivi accertati con i test dei due giorni nelle aree di Pescara e Chieti è riconducibile ad una variante e che probabilmente si tratta di quella inglese. Questo spiegherebbe i numeri allarmanti che si registrano nelle ultime settimane nell’area metropolitana.

Ad illustrare all‘Ansa i risultati preliminari dello studio voluto dall’Istituto Superiore di Sanità è Liborio Stuppia, direttore del laboratorio di Genetica molecolare – Test Covid-19 dell’Università di Chieti.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: