COVID, NON SI FERMANO CONTAGI NELLA MARSICA: 66 NUOVI CASI IN 17 COMUNI

9 Aprile 2021 09:27

AVEZZANO – Non si arresta l’impennata di nuovi casi di Coronavirus nella Marsica, che al momento sembra essere il territorio più colpito della provincia dell’Aquila, mentre nel resto della regione si assiste ad un consistente calo, soprattutto lungo la costa.

Solo ieri si sono registrati 66 casi positivi al Covid-19, il giorno prima erano stati 41. Mentre c’è attesa per la decisione dell’unità di crisi regionale sula possibile zona rossa ad Avezzano, mentre restano sottoposti a maggiori restrizioni fino a domenica 11 aprile Celano, Cerchio e Pescina.

I 66 contagi di ieri sono stati accertati in 17 comuni del comprensorio, spiega Il Centro: in cima c’è Avezzano con 18 positivi, seguita da Morino con 12, Celano e Pescina con 5. Mentre sono 4 i casi registrati a Magliano de’ Marsi e Sante Marie, 3 a Cappadocia e Cerchio.

Si allarga il focolaio scoppiato nel Comune di Morino che in una sola giornata ha fatto registrare 12 cittadini positivi. Alla luce della delicata situazione epidemiologica in paese il sindaco Roberto D’Amico, nei giorni scorsi aveva deciso di prorogare la chiusura delle scuole di un giorno per poter sottoporre tutti gli studenti allo screening. Tuttavia all’esito dei risultati (7 persone positive su 490 tamponi rapidi) ha emesso un’ordinanza di chiusura per tutta la settimana relativa alla sola scuola dell’infanzia, mentre ieri sono potuti tornare sui banchi gli alunni della primaria e della secondaria di primo grado. Preoccupa anche il quadro epidemiologico di Cappadocia, dove si registra un sensibile aumento dei casi nella frazione di Verrecchie teatro anche questa di un possibile focolaio forse dovuto ad un “pranzo allargato”. Ieri i contagi accertati in paese sono stati 5.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: