OLTRE 3,700 TAMPONI; 76 CASI IN PROVINCIA DELL'AQUILA, ANCHE MEDICI E INFERMIERI DELL'OSPEDALE "SAN SALVATORE" DEL CAPOLUOGO DI REGIONE, 7 IN ORTOPEDIA; TEST IN CORSO ALLA CASA DI CURA NOVA SALUS DI TRASACCO; POSITIVI NEI CENTRI DI ACCOGLIENZA E NELLE SCUOLE DEL TERAMANO; 4 STUDENTI DI SCIENZE POLITICHE IN ISOLAMENTO DOMICILIARE; ITALIA SFONDA IL MURO DEGLI 11MILA, MA LOCATELLI (ISS) SPIEGA: "NON SIAMO IN UNA SITUAZIONE NE' DI PANICO, NE' DI ALLARME. SOLO UN TERZO E' SINTOMATICO"

COVID: NUOVA IMPENNATA DEI CONTAGI, ALTRI 221 CASI, TRA I POSITIVI ANCHE BAMBINI DI 4 MESI

18 Ottobre 2020 15:31

L’AQUILA – Nuovo picco di contagi in Abruzzo: sono infatti 221, su 3718 tamponi eseguiti, i nuovi casi di età compresa tra 4 mesi e 100 anni, registrati nelle ultime 24 ore.

Dei nuovi casi ben 76 in provincia dell’Aquila, 75 in provincia di Teramo, 34 in provincia di Chieti e 33 in provincia di Pescara in provincia di Chieti. Per un caso sono in corso accertamenti sulla residenza.

Registrato, inoltre, un decesso: si tratta, in particolare, di una sessantenne della provincia dell’Aquila.

Sono intanto 183 ricoverati di cui 13 in terapia intensiva, e ben 2.330 in isolamento domiciliare,

Le persone guarite sono 3.187 e 2.513 gli attualmente positivi.

Nuovi casi positivi nelle scuole e nei centri di accoglienza del Teramano dove, a fronte degli ultimi contagi, ci si organizza intanto per allestire nuove postazioni mobili per fare tamponi.

Come si legge sul quotidiano Il Centro, è la Val Vibrata la zona tra le più colpite della seconda ondata e, proprio mercoledì sera, il sindaco, Elicio Romandini ha disposto la chiusura di un asilo nido di Sant’Egidio dopo che una educatrice risultata positiva. “L’asilo nido resterà chiuso fino a quando la situazione non tornerà alla normalità – ha detto – tutti i i componenti dello staff della struttura effettueranno i tamponi e solo all’esito di questi decideremo sulla riapertura della scuola”.

Altro alunno positivo nella scuola media “Bindi” di Silvi. A confermare la notizia un genitore che ha ricevuto una comunicazione ufficiale da parte della dirigenza scolastica, che ha disposto la quarantena per tutta la classe, e una insegnante allertata dai suoi colleghi messi in quarantena. Nessuna comunicazione ufficiale è invece arrivata dal sindaco.

Nella giornata di ieri è inoltre stato ricoverato a Pescara un noto medico di base di 77 anni di Silvi, mentre a Campli, ai quattro casi di positività comunicati nei giorni scorsi dal primo cittadino, Federico Agostinelli, se ne aggiungono altri due. Uno di questi riguarda un migrante ospite del centro di accoglienza di Castelnuovo, ora in isolamento. “Ho ritenuto opportuno tuttavia richiedere tamponi a tappeto per tutti gli ospiti del centro e per chi ci lavora. A tal proposito ho già inviato una lettera al prefetto. Stiamo vivendo una fase molto delicata ed è necessario mettere in campo ogni iniziativa utile per tutelare la salute dei cittadini”, ha dichiarato Agostinelli.

Ieri mattina, intanto, gli agenti della polizia municipale di Teramo, proprio nel corso di una mirata attività di controllo fatta anche con personale in borghese, hanno sanzionato undici minorenni sorpresi senza mascherina con verbali da 400 euro ciascuno. Se pagheranno entro cinque giorni il costo sarà di 280 euro.

A San Nicolò niente lezioni per due classi della scuola media Giovanni XXIII dove una insegnante è risultata positiva al Covid. I tamponi, come da disposizione della stessa Asl, saranno effettuati sugli studenti e su tutti i docenti entrati in contatti con la collega positiva. “Siamo in costante contatto con la Asl», ha detto il primo cittadino, Gianguido D’Alberto, – e speriamo che i tamponi siano effettuati tempestivamente e siano negativi”.

La quadra Berretti del Teramo Calcio è intanto in isolamento da ieri. Lo ha comunicato la stessa società sportiva specificando che due calciatori in forza alla squadra giovanile partecipante al Campionato Primavera 3, sono risultati positivi al Covid-19 ad un tampone effettuato nella giornata di venerdì, in seguito alla sintomatologia emersa da uno dei ragazzi che viveva nello stesso appartamento.





Casi positivi anche alla facoltà di Scienze politiche dell’Università di Teramo, nella Facoltà di Scienze Politiche. Si tratta di quattro studenti che frequentano il secondo anno e che sono in isolamento domiciliare. Le lezioni del secondo anno sono intanto state sospese, ma saranno comunque garantite online.

In ossequio alla normativa ed al protocollo e d’accordo con le autorità sanitarie competenti, è stato disposto l’isolamento fiduciario per tutti i tesserati e lo staff tecnico della squadra Berretti, in attesa dell’effettuazione del tampone di controllo programmato per la giornata di domani lunedì.

Tre ragazzi aquilani e il loro maestro di sci sono riusUltati positivi al Coronavirus dopo essere tornati dalla settimana bianca. Hanno iniziato ad accusare alcuni sintomi a qualche giorno dal rientro da scuola. Sono quindi rimasti a casa e si sono sottoposti ai tamponi.

Gli esisti positivi dei test sono arrivati venerdì sera. A quel punto sono quindi scattate immediatamente tutte le procedure di sicurezza, che hanno coinvolto le famiglie dei giovani, le classi della scuola che frequentano e tutte le persone venute a contatto con i giovani.

Diversi i positivi tra medici e infermieri di vari reparti dell’ospedale dell’ospedale dell’Aquila. Tamponi a raffica anche ai familiari, come spiega sempre Il Centro. Oltre ai ricoveri in terapia intensiva, che riguardano soprattutto pazienti anziani e con altre patologie, al San Salvatore si prendono in carico anche casi gravi di polmonite, segno che il virus non ha perso la sua carica.

Per questo, i posti in terapia intensiva saranno incrementati di 4 unità: “Stabiliremo una rimodulazione dei vari reparti coinvolti nell’emergenza Covid anche confrontandoci con le altre Asl, in modo da costruire una sorta di rete, in base all’andamento della curva dei contagi”, ha spiegato il primario del reparto di rianimazione e di terapia intensiva covid, Franco Marinangeli, facendo il punto della situazione.

Due medici, tre infermieri e due degenti positivi al Covid sarebbero inoltre risultati positivi al Covid nel reparto di Ortopedia. A quanto si apprende, in giornata i pazienti del reparto sono stati tutti sottoposti a tampone e sono iniziati i trasferimenti nelle strutture ospedaliere limitrofe.

Nuovi casi si registrano anche nella Casa di Cura Nova Salus di Trasacco, dove il totale dei contagi è per adesso di 14 persone. Si tratta, in particolare, di 5 persone positive tra i dipendenti della struttura e di 9 tra i pazienti, ma i numeri potrebbero ancora salire, visto che si attende il risultato di un altro tampone. I test sono stati effettuati a seguito della segnalazione di un’infermiera dipendente della struttura risultata affetta da Covid.

In Italia, sono intanto 11.705 i nuovi contagi nelle ultime 24 ore secondo il bollettino del Ministero della Salute. Rispetto a ieri, quando si era sfiorata quota 11 mila (10.925), sono 780 in più. I decessi sono stati 69, in aumento rispetto ai 47 di ieri. I tamponi sono stati 146 mila, in calo di circa 20 mila rispetto a ieri.

Atteso per la giornata di oggi il varo del nuovo dpcm anti-Covid. Dopo la riunione andata in scena stamane tra governo Regioni ed Enti locali, il premier Conte dovrebbe illustrare tutte le misure in una conferenza stampa in programma intorno alle 18. Tra le ipotesi, ci sarebbe quella di anticipare l’orario di chiusura dei locali alle 22 o alle 23 solo in alcuni quartieri di quelle città o dei comuni dove il contagio è più elevato o in altre zone dove è maggiore il rischio di assembramento, come i luoghi della movida e i centri storici.

Nessuna decisione in merito alla chiusura di palestre e piscine, anche se alcune fonti del ministero dello sport hanno sottolineato “come il settore abbia affrontato ingenti spese per adeguare i propri spazi ai protocolli di sicurezza, e che nessuna evidenza scientifica denuncia focolai in relazione all’allenamento individuale nei luoghi controllati”. Dovrebbe esserci anche lo stop agli sport di contatto dilettantistici. Si punta inoltre su una spinta al tracciamento dei contagi, sollecitata dagli esperti.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore:

Do NOT follow this link or you will be banned from the site!