ALTRI 4 CONTAGI IN VALLE PELIGNA, SINDACO ANNULLA EVENTI, E DUE A CELANO, A L'AQUILA E COLLELONGO GIOVANI POSITIVI DOPO VACANZE IN COSTA SMERALDA E IN UNGHERIA

COVID: ORA E’ CENTRO ABRUZZO A TREMARE, TANTI I CASI DOPO RITORNO VACANZE

2 Settembre 2020 09:24

L’AQUILA – Inizialmente risparmiato dall’epidemia del coronavirus, è ora il centro Abruzzo, a nell’occhio del ciclone, con ben 90 casi di persone positive.

Altri quattro casi si sono infatti registrati ieri in Valle Peligna e in particolare due casi a Sulmona, uno a Bugnara e uno a Pettorano sul Gizio.

Preoccupazione anche nella Marsica, dove una ragazza abruzzese di 20 anni, che vive stabilmente a Roma, è tornata per il fine settimana nel suo paese d’origine, Collelongo, dopo una vacanza in Ungheria,  per poi scoprire di essere positiva. Collelongo è finora un comune covid-free.

Due nuovi casi a L’Aquila: una ragazza di 31 anni e un ragazzo di 34, e due a Celano.

In totale nella provincia dell’Aquila si sono registrati, da inizio emergenza, 450 casi: 100 nell’area del capoluogo, 147 nella Marsica e 172 in Valle Peligna. 24 sono le persone decedute, 15 i ricoveri attuali, nessuno in terapia intensiva.

Il comune più colpito è Sulmona con 133 casi, seguito dall’Aquila con 95 e Avezzano con 83.






Per quanto riguarda le positività riscontrate all’Aquila, la ragazza di 31 anni è reduce da una vacanza in Sardegna, proprio nella Costa Smeralda che ha prodotto moltissimi contagi nelle ultime settimane. Con lei un gruppo di ragazzi aquilani. La giovane è tornata in città e ha cominciato ad accusare i primi sintomi. A quel punto è stata sottoposta al tampone ed è risultata positiva. Verifiche in corso anche sul resto della comitiva. L’altro caso riguarda un ragazzo straniero che vive in una frazione.

Preoccupazione anche a Celano: anche qui i due casi, come ha detto il sindaco Settimio Santilli, riguardano due persone tornate dalla Sardegna. Da verificare se i due abbiano partecipato alla festa dei Santi Martiri, l’altra sera. In ogni caso entrambi sono in isolamento domiciliare.

Tornando a Sulmona: il sindaco Anna Maria Casini ha deciso di annullare tutti gli eventi che presuppongono assembramenti già in cartellone in questo ultimo scamplo di estate.

Ieri si è tenuto un incontro all’ospedale Annunziata tra l’assessore regionale alla Sanità, Nicoletta Verì, il manager della Asl Roberto Testa e i sindaci del territorio. La discussione si è concentrata soprattutto sul potenziamento della struttura sanitaria peligna, che soffre ormai da troppo tempo di carenze di organico in diversi settori e che durante questa seconda ondata di Covid in Valle Peligna è andata in evidente affanno. La Verì ha annunciato in particolare avvisi per il reperimento di medici da destinare al pronto soccorso (che oggi lavora con la metà della pianta organica) e per sostituire la responsabile del servizio di igiene e prevenzione che è andata in pensione il primo agosto scorso.

A Collelongo la notizia della ragazza postiva al covid l’ha riferita direttamente il sindaco Rosanna Salucci sul suo profilo facebook

“Ci è giunta notizia che una ragazza che non risiede a Collelongo ma che ha trascorso da noi il fine settimana è risultata positiva al primo tampone per Covid 19. Tutti coloro che hanno avuto contatti con la stessa e che sono stati da lei avvisati devono osservare la quarantena obbligatoria e contattare il numero 800 169 326 per prenotare un eventuale tampone. Ricordo anche ai cittadini la necessità di limitare i contatti e di indossare la mascherina in attesa di accertare se si è diffuso il contagio”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare anche:

Gli articoli più letti in queste ore: