COVID, ORDINE PSICOLOGI: “AGO-FOBIA PER UN ITALIANO SU 20, AIUTO DA NUOVA SIRINGA”

27 Luglio 2021 17:59

Italia: Sanità

ROMA – La sola vista di una siringa può generare una reazione spaventosa, per non parlare dell’ago.

È quello che vive chi soffre di belonefobia, più conosciuta come paura dell’ago ma anche degli spilli o qualunque oggetto tagliente e appuntito.

“Possiamo stimare che 1 italiano su 20 ha paura degli aghi” e “abbiamo avuto anche durante le vaccinazioni anti-Covid persone che hanno rimandato la puntura perché spaventati dal dover farla, quindi questa nuova tecnologia sperimentata a Messina potrà aiutarli”.

Lo spiega all’Adnkronos Salute David Lazzari, presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine degli psicologi (Cnop), commentando l’impatto che potrà avere la tecnologia che grazie ad un getto ad alta velocità sostituisce completamente l’utilizzo dell’ago, quindi della tradizionale puntura, e garantisce un totale assorbimento del vaccino per via intramuscolare. Gli agofobici possono arrivare ad avere ansia, svenimenti, palpitazioni, tachicardia e sudorazione.

“Alla base di questa fobia possono esserci diverse motivazioni – aggiunge Lazzati – Ho visto persone che hanno smesso di fare le analisi del sangue da anni per la paura dell’ago. Poi c’è chi in situazioni di emergenza riesce a farsi forza e si sottopone alla puntura ma di solito lo stato ansiogeno generato dal doversi fare delle analisi li blocca e impedisce loro di fare il prelievo”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: