COVID: PEDIATRI, TAMPONI RAPIDI A CONTATTI STRETTI ASINTOMATICI

28 Ottobre 2020 16:12

ROMA – I tamponi rapidi antigenici saranno effettuati dai pediatri di libera scelta ai bambini nel caso essi siano contatti stretti asintomatici.

A spiegarlo è Paolo Biasci, presidente della Federazione italiana medici pediatri (Fimp), secondo il quale l’accordo siglato che permetterà di eseguire i tamponi rapidi negli studi dei pediatri, oltre che dei medici di famiglia, dimostra “il grande senso di responsabilità della categoria dei pediatri di fronte all’emergenza attuale”.




L’accordo per i tamponi rapidi negli studi, spiega Biasci, “è stato firmato la scorsa notte da tutte e tre le sigle sindacali dei pediatri di libera scelta, ovvero Fimp, Simpef e Cipe. Si tratta di un accordo collettivo stralcio specifico per l’esecuzione dei tamponi negli studi medici e per i dispositivi di diagnosi ambulatoriali, per i quali nella legge di Bilancio sono stati previsti 235 milioni con cui le Regioni potranno acquistare tali dispositivi diagnostici”.

Quanto all’organizzazione per l’esecuzione dei tamponi, ha chiarito, “il pediatra di libera scelta potrà decidere volontariamente se eseguire tale attività nel proprio studio oppure, se non vi sono le condizioni, gli accordi integrativi regionali stabiliranno le modalità di partecipazione con l’esecuzione dei tamponi presso le strutture delle asl”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA

Download in PDF©






Ti potrebbe interessare:


Gli articoli più letti in queste ore: