COVID, PREGLIASCO: “GREEN PASS SIA PIU’ STRINGENTE IN BASE A COLORI REGIONI”

15 Luglio 2021 17:09

Italia: Sanità

ROMA- “L’utilizzo del Green pass vediamolo anche in relazione ai colori delle regioni. Direi di organizzare alcuni parametri e dire adesso il Green pass serve per andare allo stadio o in palestra, poi in autunno anche per andare a prendere il giornale. Insomma, in funzione dell’andamento epidemiologico andare a crescere”.

È il suggerimento che arriva dal virologo Fabrizio Pregliasco, docente dell’Università Statale di Milano per un Green pass all’italiana. La parola chiave è “modulazione'”: “Il Green pass – dice il virologo all’Adnkronos Salute – è un elemento a mio avviso utile, perché visto che è un sistema costruito e organizzato, può essere sfruttato innanzitutto come elemento di orgoglio per aver fatto la vaccinazione e aver fatto qualcosa per proteggere noi stessi e gli altri. Poi per le tempistiche di attivazione vediamole anche a seconda delle condizioni”.

Dunque una carta da giocare al posto delle chiusure in caso di impennata dei contagi? “Potrebbe essere l’elemento complementare – ritiene l’esperto – perché temo che qualche zona rossa stringente ci potrà essere comunque. E’ chiaro che la variante Delta ci rovina un po’ tutto”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: