COVID, REZZA: “IN ABRUZZO INCIDENZA VARIANTI ELEVATA, CONTENERE FOCOLAI”

26 Febbraio 2021 16:38

ROMA – “In Italia ci sono zone e regioni con incidenza molto elevata, come in Trentino, Molise e Abruzzo, per la presenza della variante inglese. Anche in Umbria, per la presenza delle varianti inglese e brasiliana. Dobbiamo fare un grosso sforzo per contenere i focolai”.

Lo ha detto il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, alla conferenza stampa sull’analisi dei dati del monitoraggio settimanale della Cabina di Regia: “Dobbiamo fare sforzo molto grande per contenere varianti e siamo preoccupati per quelle brasiliana e sudafricana”.

“Abbiamo una diminuzione dell’età mediana dei contagiati, un dato che inizia a essere importante. Un dato dovuto spero già a un primo effetto della campagna vaccinale su anziani e soprattutto Rsa. Allo stesso tempo vediamo che è un po’ diverso da quanto visto d’estate. Allora era perché i giovani andavano nelle località turistiche, Oggi iniziamo a vedere focolai delle scuole, che potrebbero essere conseguenza della diffusione di varianti che infettano di più i bambini, anche se senza sintomi gravi”.

“Nel momento in cui si allentano gli interventi immediatamente riparte l’epidemia. Abbiamo dunque ondate successive che dipendono proprio dagli interventi. Ciò dipende dal fatto che la popolazione suscettibile all’infezione è ancora ampia”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA


    Ti potrebbe interessare: