COVID: ALLEVATORE DINO ROSSI FA CAUSA AL GOVERNO “PER FALLIMENTO GESTIONE PANDEMIA”

27 Gennaio 2022 17:43

L'Aquila: Cronaca

L’AQUILA – Un esposto alle procure della Repubblica abruzzesi, “per il fallimento del governo sulle varie disposizioni per arginare l’emergenza sanitaria del covid 19”.

L’iniziativa è di Dino Rossi dell’associazione di allevatori Cospa, che già in precedenza si era scagliato contro una lettera aperta contro il ministro Roberto Speranza arivando a sostenere che Speranza è uguale “a Nerone quando incendiava Roma e incolpava i Cristiani. I tempi sono cambiati ma il metodo è rimasto, incolpa i no vax, mentre i vaccinati imposti da te propagano il virus”. e che “un vaccino che non blocca il virus non si è mai visto nella storia, non basta una dose e ne due ci vuole una terza, una quarta fino a quando gli investimenti fatti dalle case farmaceutiche sono rientrati compreso di prebende”.

A seguire la nota stampa che annuncia l’esposto.

LA NOTA DI DINO ROSSI

Con la presente per esporre un fatto più che acclarato, sotto gli occhi di tutti, per il fallimento del governo sulle varie disposizioni per arginare l’emergenza sanitaria. I saturimerti, sono strumenti utilissimi per una prima diagnosi, ma i nostri ospedali ad inizio pandemia erano sprovvisti noi siamo riusciti a rifornire quasi tutti gli ospedali abruzzesi, tanto da contenderseli tra i reparti.

Solo questo elemento fa capire che non c’era la volontà di curare la gente, ma semplicemente di allungare la lista dei morti attraverso la tachipirina e vigile attesa, forse per giustificare la fabbricazione di un intruglio chiamato impropriamente vaccino per sperimentarlo sul popolo, nonostante ci siano cure tra cui quella monoclonale, disattese dal Ministro Speranza.

Cosa strana, distanza di un anno dalla vaccinazione assistiamo alle estrazioni delle città campione per lo studio degli effetti collaterali, ma gli addetti ai lavori sono gli stessi producono il” siero miracoloso,” come si apprende dalla stampa, Pfizer sceglie Genova. Come chiedere all’oste com’è il vino! Cosa fa la nostra commissione rischi o l’istituto superiore della sanità, la farmacovigilanza?

Insomma abbiamo tanto di quelle strutture idonee per uno studio sugli effetti collaterali, stranamente i cittadini si dovrebbero fidare di chi fa gli interessi propri!  Non sono un virologo, né un veterinario, da quando sono nato faccio l’allevatore e quando si ha un’infezione in una stalla si cerca di isolare gli animali malati da quelli sani, cosa che dovevano fare con le persone, attraverso i tamponi.

I tamponi costano meno di un euro, ma in Italia un occhio della testa, nelle farmacie arrivano alla modica cifra di 15 euro. (Sto pensando di aprire un centro per i tamponi e chiudere la stalla!!). Le televisioni e le testate giornalistiche, stranamente i primi a prendere i fondi di aiuti per il covid 19, ci hanno bombardato per la raccolta fondi attraverso la protezione civile facendo intendere alle riaperture di ospedali soppressi per far fronte all’emergenza sanitaria, ma niente di tutto questo, anzi erano tutti con le mani in mano mentre la protezione civile contava solo i morti.

Adesso la goccia che ha fatto traboccare il vaso, la vaccinazione forzata per gli ultra 50 anni, come se quelli di 49 e 6 mesi fossero immuni, in barba alla nostra costituzione, alle direttive della UE, ma soprattutto usando una forma estorsiva: o ti vaccini o paghi una multa di 100 euro attraverso l’agenzia delle entrate. Insomma dei provvedimenti senza una logica scientifica, ma solo efficace verso i ceti ricattabili.

Tra l’altro, abbiamo un mondo scientifico diviso, da una parte grandi luminari della medicina, premi nobel, ecc sono contrari, anzi asseriscono che i vaccini scatenano i tumori dormienti, mentre quelli legati alla politica difendono questo intruglio che è costato alle tasche degli italiani milioni di euro.

Un intruglio che ha favorito la propagazione del virus, visto che si infettano soprattutto i vaccinati, tanto da far pensare che dietro tutto questo ci sia un bel giro di prebende e sembra che il disegno sia quello di far diventare endemico il covd 19 al fine che questo intruglio chiamato vaccino da inoculare ogni 4 mesi, nonostante l’oms mette i freni.

Anche la composizione dei vaccini a noi tenuta nascosta, sembra contenere sostanze tossiche come il grafene, ma la cosa inquietante è che ogni volta che gira sui social video sulla composizione dei vaccini, immediatamente vengono oscurati, quindi ci viene da pensare che veramente ci siano sostanze che non riguarda la tutela delle persone.

La gente che non vuole vaccinarsi si sente abbandonata dalla magistratura che sembra imbalsamata nonostante i numerosi esposti, io ho piena fiducia nel lavoro dei magistrati e spero in un’azione celera al fine bloccare questi ricatti e sperpero di danaro pubblico da parte di un governo abusivo. Si chiede di essere informati ex art.408 cpp in caso di archiviazione, nell’auspicio che venga fatta chiarezza, al più presto in merito ad una questione che merita un doveroso vaglio al fine di individuare le responsabilità penali dei soggetti coinvolti, si porgono deferenti ossequi.

 

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    blank
    Messaggio elettorale a pagamento
    Messaggio elettorale a pagamento
    squadra lega l'aquila
    Messaggio elettorale a pagamento

    Ti potrebbe interessare: