COVID, SI TRATTA PER POSTI A TAVOLA NEI RISTORANTI AL CHIUSO

3 Giugno 2021 15:07

Italia: Sanità

ROMA – Nessun limite per i posti a tavola all’aperto nelle regioni gialle e bianche, mentre al chiuso si sta trattando su quanto aumentare il limito previsto.

Continua il confronto tra il governo e le Regioni dopo il tavolo tecnico tenutosi questa mattina sulla possibilità di allentare le maglie all’aperto ma anche di prevedere che allo stesso tavolo possano sedersi più di quattro persone nei ristoranti al chiuso. A chiedere il superamento del limite massimo delle 4 persone non conviventi al tavolo per i ristoranti sia nelle regioni in zona gialla sia in zona bianca è anche il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri.

Il divieto, dunque, dovrebbe cadere all’aperto nelle zone bianche ma anche gialle, mentre per quanto riguarda gli spazi al chiuso dovrebbero essere “aggiunti” altri posti a tavola, anche se “resiste” la cautela di chi all’interno del governo vorrebbe mantenere le restrizioni.

“Il limite dei 4 posti a tavola nei ristoranti? Un’assurdità! I numeri della pandemia calano in tutto il Paese, si svuotano gli ospedali: ogni limitazione delle libertà adesso è fuori luogo e priva di fondamenti scientifici. Usciamo dalla narrazione dell’emergenza ed entriamo in quella della ripartenza”, scrive su facebook il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti. Sulla stessa lunghezza d’onda il presidente del Veneto, Luca Zaia. “Anche Draghi si rende perfettamente conto che il tema c’è”, ha affermato il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni al termine dell’incontro con il premier Mario Draghi, “continuano ad esserci – ha sottolineato – misure irragionevoli ai fini della lotta al Covid come il coprifuoco, il limite di 4 persone alle persone a tavola, e le mascherine all’aperto”.

Commenti da Facebook

RIPRODUZIONE RISERVATA
    Articolo

    Ti potrebbe interessare: